Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 25807 del 18/11/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 2 Num. 25807 Anno 2013
Presidente: GOLDONI UMBERTO
Relatore: FALASCHI MILENA

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

speciale —
Procedimento Quesiti

sul ricorso (iscritto al N.R.G. 27535/07) proposto da:
TOCCHI BENEDETTO ANTONIO, rappresentato e difeso, in forza di procura speciale in calce al
ricorso, dall’Aw.to Massimo Antinucci del foro di Roma (deceduto), presso lo studio del quale era
elettivamente domiciliato (ora presso la parte personalmente in Roma, via di Torre Annunziatella
n. 1);
– ricorrente contro
POLIDORI RITA, rappresentata e difesa dalrAw.to Alessandro de Belvis del foro di Roma, in
virtù di procura speciale apposta in calce al controricorso, ed elettivamente domiciliata presso lo
studio di quest’ultimo in Roma, via Tiepolo Giovanni Battista n. 21;
,
– controricorrente –

1

Data pubblicazione: 18/11/2013

e contro
POLIDORI MARIA
– intimata –

Udita la relazione della causa svolta nell’udienza pubblica del 19 settembre 2013 dal
Consigliere relatore Dott.ssa Milena Falaschi;
udito l’Aw.to Alessandro De Belvis, per parte resistente, che ha chiesto dichiararsi la
cessazione della materia del contendere;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. Rosario
Giovanni Russo, che ha concluso nel senso di nulla osservare e di rimettersi alla decisione della
Corte in ordine alla richiesta della parte presente.

FATTO E DIRITTO
– rilevato che il difensore della resistente Rita POLIDORI ha depositato copia di atto di
transazione intercorso fra le parti, chiedendo la declaratoria di cessazione della materia
del contendere;
– considerato che il deposito non risulta notificato, ex art. 372 cod. proc. civ., alla
controparte che non era presente alla udienza di discussione;

avverso la sentenza della Corte d’appello di Roma n. 4070 depositata il 27 settembre 2006.

– ritenuto che appare opportuno verificare l’adesione della ricorrente, tanto più alla luce
del tenore della medesima scrittura privata che nell’ultima parte (pagine 2 e 3)
testualmente prevede “In base a quanto precede le parti…dichiarano, allo stato, di
rinunciare agli atti dei giudizi indicati in premessa, fermo restando che, nell’ipotesi di
omesso perfezionamento del contratto di affitto e/o omesso versamento del residuo
importo di €. 14.000,00 in favore della sig.ra Maria Polidori la presente scrittura dovrà

2

(ws

intendersi caducata nonché priva di effetti, con facoltà delle parti di riassumere e
proseguire i giudici pendenti e le procedure esecutive menzionate in premessa”.

La Corte, rinvia la causa a nuovo ruolo.
Così deciso in Roma, nella camera di consiglio della 2″ Sezione Civile, il 19 settembre
2013.

P.Q.M.

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA