Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 2578 del 02/02/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 2 Num. 2578 Anno 2018
Presidente: MAZZACANE VINCENZO
Relatore: BESSO MARCHEIS CHIARA

ORDINANZA I 1AjI11ruCA-17-ori-k-A

sul ricorso 28353-2014 proposto da:
MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE in persona del
Ministro pro tempore, AGENZIA DEL DEMANIO in persona
del Direttore pro tempore, elettivamente domiciliati
in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12, presso l’AVVOCATURA
GENERALE DELLO STATO, che li rappresenta e difende ope
legis;
– ricorrenti contro

2017
3215

91.

“STAM
s.r.l.”,
tempore,

Società

Turistico

Alberghiera

in persona del legale
elettivamente

Meridionale

rappresentante pro

domiciliata in ROMA,

VIA

VOLTERRA 15, presso lo studio dell’avvocato ROSARIO
TARSIA, rappresentata e difesa dall’avvocato PIETRO

Data pubblicazione: 02/02/2018

DITARANTO;
– controricorrente nonchè contro

MINUNNO MARIA PIA GRAZIA, PIRATO ALESSANDRA, PIRATO
MARIA PATRIZIA RAFFAELLA, PIRATO TIZIANA GILDA,

– intimati –

avverso la sentenza n. 312/2013 della CORTE D’APPELLO
di POTENZA, depositata il 06/11/2013;
udita la relazione della causa svolta nella camera di
consiglio del 12/12/2017 dal Consigliere CHIARA BESSO
MARCHEIS.

NICOLETTI GIOVANNI;

R.G. 28353/2014

PREMESSO CHE
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Agenzia del Demanio
hanno proposto ricorso per cassazione contro la sentenza della Corte

principale dei medesimi e parzialmente accolto quello incidentale della
società STAM (Società Turistico Alberghiera Meridionale), fatto valere
nei confronti della pronuncia del 22 giugno 2006 del Tribunale di
Potenza.
La società STAM ha resistito con controricorso.
Gli intimati Maria Pia Grazia Minunno, Alessandra Pirato, Maria
Patrizia Raffaella Pirato, Tiziana Gilda Pirato e Giovanni Nicoletti non
hanno svolto difese.
La STAM ha formulato una proposta transattiva, proposta
transattiva ad avviso di parti ricorrenti complessa e il cui vaglio
necessita di adeguato periodo temporale, così che in data 4 dicembre
2017 hanno depositato istanza di rinvio.
La Corte ritiene di accogliere l’istanza e di rinviare la causa a
nuovo ruolo.

P.Q.M.
La Corte rinvia la causa a nuovo ruolo.
Così deciso in Roma, nella adunanza camerale della sezione
seconda civile, in data 12 dicembre 2017.

Il Presidente
(Vincenzo Mazzacane)

i

tiitiW

t

d’appello di Potenza n. 312/2013 che aveva rigettato l’appello

F

DEPOSITATO IN CANCELLERIA

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA