Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 2573 del 04/02/2020

Cassazione civile sez. VI, 04/02/2020, (ud. 16/01/2020, dep. 04/02/2020), n.2573

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 3

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DE STEFANO Franco – Presidente –

Dott. SCRIMA Antonietta – Consigliere –

Dott. POSITANO Gabriele – Consigliere –

Dott. VALLE Cristiano – rel. Consigliere –

Dott. PELLECCHIA Antonella – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso n. 18661-2018 proposto da:

SCHENKER ITALIANA S.P.A., in persona del legale rappresentante pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA APRICALE 31, presso

lo studio dell’avvocato MASSIMO VITOLO, rappresentata e difesa

dall’avvocato ALESSANDRO ORSENIGO;

– ricorrente –

contro

AUTOTRASPORTI E SPEDIZIONI GALESSO S.R.L., in persona del legale

rappresentante in carica, elettivamente domiciliata in ROMA, LARGO

DELLA GANCIA 1, presso lo studio dell’avvocato RENATO MIELE,

rappresentata e difesa dall’avvocato LUIGINO MARIA MARTELLATO;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 909/2018 della CORTE d’APPELLO di VENEZIA,

depositata il 13/04/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 16/01/2020 dal Consigliere Relatore Dott. VALLE

CRISTIANO, osserva quanto segue.

Fatto

FATTO E DIRITTO

La Corte di Appello di Venezia, con sentenza n. 00909 del 13/04/2018 ha, per quanto ancora qui rileva, rigettato l’impugnazione proposta dalla Schenker Italiana S.p.a. avverso sentenza del Tribunale della stessa sede che, nel contraddittorio con la Galesso S.r.l., l’aveva condannata al pagamento della somma di Euro 80.755,68, oltre interessi legali, a titolo di corrispettivo dei trasporti effettuati dalla Galesso S.r.l. in favore della Schenker Italiana S.p.a. applicando i parametri previsti per le cd. tariffe a forcella.

Avverso la sentenza d’appello ricorre, con atto affidato a un unico motivo ai sensi dell’art. 360 c.p.c., comma 1, n. 3, in relazione all’art. 12 disp. gen., all’art. 2697 c.c., agli artt. 99 e 115 c.p.c. ed alla L. 6 giugno 1974, n. 298, art. 56, la Schenker Italia S.p.a.

Galesso S.r.l. resiste con controricorso ed ha fatto pervenire memoria autorizzata ai sensi dell’art. 380 bis c.p.c., comma 2.

La Corte, rilevato che tra le stesse parti è stata pronunciata, in diversa controversia, nella quale, tuttavia, le parti avevano le stesse posizioni processuali che nella presente, sentenza di questa Corte (n. 14901 del 08/06/2018) che ha accolto le prospettazioni della Schenker Italiana S.p.a. in punto di (in)applicabilità delle cd. tariffe a forcella;

Ritenuto, pertanto, che, al fine di evitare anche la sola possibilità di espressione di orientamenti difformi nello stesso ambito, è opportuna la rimessione della causa alla pubblica udienza.

P.Q.M.

Rimette la causa alla pubblica udienza.

Così deciso in Roma, nella camera di consiglio della Sezione Sesta Civile – 3 della Corte Suprema di Cassazione, il 16 gennaio 2020.

Depositato in Cancelleria il 4 febbraio 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA