Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 25665 del 15/11/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 5 Num. 25665 Anno 2013
Presidente: MERONE ANTONIO
Relatore: TERRUSI FRANCESCO

ORDINANZA

sul ricorso 29097-2007 proposto da:
BIANCO SILVIA LAURA, RADAELLI ANNAMARIA, BIANCO
NICOLA, elettivamente domiciliati in ROMA VIA
ALBERICO II 35, presso lo studio dell’avvocato
CHIAPPARELLI FRANCO, che li rappresenta e difende
unitamente all’avvocato SALA VITTORIO giusta delega a
margine;
– ricorrenti –

2013
25

contro

AGENZIA DELLE ENTRATE UFFICIO DI GIOIA DEL COLLE,
MINISTERO DELL’ECONOMIA E FINANZE;

intimati

nonchè contro

AGENZIA DELLE ENTRATE DI ROMA in persona del

Data pubblicazione: 15/11/2013

Direttore pro tempore, elettivamente domiciliato in
ROMA VIA DEI PORTOGHESI 12, presso l’AVVOCATURA
GENERALE DELLO STATO, che lo rappresenta e difende
ope legis;
– resistente –

di BARI, depositata il 05/10/2006;
udita la relazione della causa svolta nella pubblica
udienza del 18/09/2013 dal Consigliere Dott.
FRANCESCO TERRUSI;
udito per il ricorrente l’Avvocato CHIAPPARELLI che
si riporta agli scritti depositati;
udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore
Generale Dott. PASQUALE FIMIANI che ha concluso per
l’estinzione del giudizio.

avverso la sentenza n. 37/2006 della COMM.TRIB.REG.

SENTEr)
,•_ “,)

NwatRATIuz;u4-„RIA
29097-07

In fatto e in diritto
Premesso che Annamaria Radaelli, Nicola Bianco e Silvia
Laura Bianco impugnavano un avviso di liquidazione
dell’imposta complementare Invim, oltre sanzioni e
interessi, emesso dall’agenzia delle entrate, ufficio di

commissione tributaria provinciale di Bari passata in
giudicato;

che il loro ricorso veniva respinto con sentenza

confermata in appello;
– che i contribuenti hanno proposto ricorso per cassazione
sorretto da tre motivi e l’agenzia delle entrate non ha
svolto difese;
– che in prossimità dell’udienza di discussione è stata
depositata un’istanza di rinuncia al ricorso, previamente
notificata all’amministrazione;
– che l’istanza rispetta i requisiti di cui all’art. 390
c.p.c., essendo stata sottoscritta dal difensore munito di
mandato speciale;
p.q.m.
la Corte dichiara estinto il giudizio.
Deciso in Roma, nella camera di consiglio della quinta

Gioia del Colle, a seguito di una sentenza della

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA