Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 25400 del 12/12/2016


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. I, 12/12/2016, (ud. 27/10/2016, dep.12/12/2016),  n. 25400

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SALVAGO Salvatore – Presidente –

Dott. GENOVESE Francesco Antonio – Consigliere –

Dott. SAMBITO Maria Giovanna C. – Consigliere –

Dott. VALITUTTI Antonio – rel. Consigliere –

Dott. TERRUSI Francesco – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 23738/2009 proposto da:

AZIENDA AGRICOLA V.G.B., (C.F. (OMISSIS)), in

persona dell’omonimo titolare, elettivamente domiciliata in ROMA,

Via PACUVIO 34, presso l’avvocato GUIDO ROMANELLI, rappresentata e

difesa dall’avvocato PAOLO SCAPARONE, giusta procura a margine del

ricorso;

– ricorrente –

contro

NESTLE’ ITALIANA S.P.A., (C.F. (OMISSIS)), in persona del legale

rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA

PREVESA 11, presso l’avvocato ANTONIO SIGILLO’, che la rappresenta e

difende unitamente agli avvocati FRANCESCO BENATTI, MARIA SALA, ALDO

PENAZZI, CLAUDIO SALA, giusta procura a margine del controricorso;

BANCA CASSA DI RISPARMIO DI SAVIGLIANO S.P.A. (C.F./P.I. (OMISSIS)),

in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente

domiciliata in ROMA, VIA VALLISNERI 11, presso l’avvocato PAOLO

PACIFICI, che la rappresenta e difende unitamente all’avvocato

SAVINO PENE’, giusta procura in calce al controricorso;

– controricorrenti –

contro

AGEA – AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA, MINISTERO DEL

TESORO;

– intimati –

avverso la sentenza n. 1077/2008 della CORTE D’APPELLO di TORINO,

depositata il 29/07/2008;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

27/10/2016 dal Consigliere Dott. ANTONIO VALITUTTI;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

CARDINO Alberto, che ha concluso per l’estinzione del procedimento

per intervenuta rinuncia.

Fatto

FATTO E DIRITTO

rilevato che, con atto del 7 ottobre 2016, sottoscritto dalla parte e dal difensore munito di procura speciale, la ricorrente Azienda Agricola V.G.B. ha dichiarato di rinunciare al ricorso iscritto a ruolo al n. 23738/209 R.G., con il quale la medesima aveva proposto ricorso per cassazione avverso la sentenza della Corte di Appello di Torino n. 1077/2008;

– che i resistenti costituiti, Banca Cassa di Risparmio di Savigliano s.p.a. e Nestlè Italiana s.p.a. hanno ritualmente accettato la rinuncia;

ritenuto che ricorrano, pertanto, i presupposti per la declaratoria di estinzione del processo, ai sensi degli artt. 390 e 391 c.p.c., senza alcuna statuizione sulle spese, ai sensi dell’art. 391 c.p.c., u.c..

PQM

La Corte Suprema di Cassazione;

dichiara estinto il processo.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Prima Civile, il 27 ottobre 2016.

Depositato in Cancelleria il 12 dicembre 2016

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA