Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 25006 del 06/11/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Decr. Sez. 2 Num. 25006 Anno 2013
Presidente:
Relatore:

DECRETO

Ud.

sul ricorso 3262-2010 proposto da:
CARROZZERIA PANNACCI S.r.l. 02622590541, in persona
del legale rappresentante pro tempore, elettivamente
domiciliato in ROMA, VIA ANAPO 20, presso lo studio
dell’avvocato RIZZO CARLA, che lo rappresenta e
difende unitamente all’avvocato LUCATELLI VINCENZO;
– ricorrente contro

BLANCARDI

DI

SOSPELLO ARNALDO BLNRLD51B02L049H,

VETTURE D’EPOCA S.r.1.0155444104,

in persona del

legale rappresentante pro tempore;
– intimati –

Nonché da:
2013

BLANCARDI

50

elettivamente domiciliato in ROMA, LARGO DEI LOMBARDI

DI

SOSPELLO ARNALDO BLNRLD51B02L049H,

4, presso lo studio dell’avvocato TURCO ALESSANDRO,
che lo rappresenta e difende;
-controriccorrente e ricorrente incidentale –

Data pubblicazione: 06/11/2013

contro

CARROZZERIA PANNACCI S.r.l. 02622590541, in persona
del legale rappresentante pro tempore, elettivamente
domiciliato in ROMA, VIA ANAPO 20, presso lo studio
dell’avvocato RIZZO CARLA, che lo rappresenta e

– controricorrente all’incidentale nonchè contro

VETTURE D’EPOCA S.r.l. 0155444104, in persona del
legale rappresentante pro tempore;
– intimato –

Nonché da:
VETTURE D’EPOCA S.r.1 0155444104, in persona del
legale rappresentante pro tempore, elettivamente
domiciliato in ROMA, VIA ANTONIO GRAMSCI 36, presso lo
studio dell’avvocato SELVANETTI CORRADO, che lo
rappresenta e difende;
– controri corrente e ricorrente incidentale contro

CARROZZERIA PANNACCI S.r.1.02622590541, in persona del
legale rappresentante pro tempore, elettivamente
domiciliato in ROMA, VIA ANAPO 20, presso lo studio
dell’avvocato RIZZO CARLA, che lo rappresenta e
difende unitamente all’avvocato LUCATELLI VINCENZO;
– controricorrente all’incidentale nonchè contro

difende unitamente all’avvocato LUCATELLI VINCENZO;

BLANCARDI DI SOSPELLO ARNALDO BLNRLD51B02L049H;
– intimato –

avverso la sentenza n. 477/2008 della CORTE D’APPELLO

di PERUGIA, depositata il 10/12/2008;

REPUBBLICA ITALIANA
CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE
SECONDA SEZIONE CIVILE

IL PRESIDENTE

Ritenuto che con atto depositato in data 4 ottobre 2013, il ricorrente, ha dichiarato

contro BLANCARDI DI SOSPELLO ARNALDO e VETTURE D’EPOCA S.r.l..;
considerato che l’atto risulta sottoscritto dai difensori Avv.ti Carla Rizzo r Vincenzo
Lucatelli;
considerato, altresì, che le controparti ut supra, ritualmente costituite hanno dichiarato
di accettare la rinunzia e rinunziano a loro volta ai ricorsi incidentali , con atto
sottoscritto anche dai difensori Avv.ti Alessandro Turco e Corrado Selvanetti;
ritenuto che la rinunzia si è perfezionata e che, per le ragioni esposte, non si deve
pronunziare su altri ricorsi e non si deve pronunziare sulle spese del grado; visti gli artt.
390 e 391 cod. proc. civ., nel nuovo testo introdotto dall’art. 15 D. L.gt. 2 febbraio
2006, n. 40;
PER QUESTI MOTIVI

Dichiara estinto il processo di cassazione di cui sopra per rinunzia al ricorso. Il presente
decreto avrà effetto di titolo esecutivo se nessuna delle parti chiede la fissazione
dell’udienza nel termine di dieci giorni dalla comunicazione (art. 391 III^ comma cpc).

Roma, 18 ottobre 2013

di voler rinunziare al ricorso inscritto al n. 3262 del R.G. per l’anno 2010, proposto

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA