Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 25004 del 09/11/2020

Cassazione civile sez. VI, 09/11/2020, (ud. 29/09/2020, dep. 09/11/2020), n.25004

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. COSENTINO Antonello – Presidente –

Dott. PICARONI Elisa – Consigliere –

Dott. ABETE Luigi – Consigliere –

Dott. TEDESCO Giuseppe – Consigliere –

Dott. CASADONTE Annamaria – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 19422-2019 proposto da:

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA SPA, elettivamente domiciliato in

Roma, Via Cristoforo Colombo 177, presso lo studio dell’avvocato

Michele Ranchino, che lo rappresenta e difende;

– ricorrente –

contro

D.S., L.V.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 2186/2018 della Corte d’appello di Bari,

depositata il 27/12/2018;

Udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

29/09/2020 dal Consigliere Annamaria Casadonte.

 

Fatto

RILEVATO

che:

– Banca Monte dei Paschi di Siena proponeva opposizione dinanzi al Tribunale di Bari all’atto di precetto con cui D.S. e L.V., in qualità di soci e di fideiussori della società Confezioni Tre D s.r.l. cancellata dal Registro delle Imprese, le avevano intimato il pagamento della somma di Euro 325.314,27;

– allegava che il precetto era stato emesso sul presupposto costituito dalla sentenza n. 832/2014 del Tribunale di Trani che l’aveva condannata al pagamento di Euro 252.728, 67 oltre accessori a favore della società Confezioni Tre D mentre aveva rigettato la domanda di condanna proposta dai fideiussori D. e L.; nelle more del giudizio di primo grado la società era stata d’ufficio cancellata dal Registro delle Imprese, non avendo i soci depositato il bilancio per tre anni consecutivi; avverso la sentenza di primo grado era stato proposto appello;

– si costituivano D. e L. che chiedevano il rigetto dell’opposizione;

– all’esito del giudizio il Tribunale di Bari accoglieva per quanto di ragione l’opposizione limitatamente all’importo di Euro 128,00 intimato a titolo di compenso per attività della fase esecutiva, dichiarava l’insussistenza del diritto degli opposti di procedere all’esecuzione forzata limitatamente all’importo di Euro 2.000,00 e confermava nel resto il precetto opposto.

– la Banca proponeva gravame avverso la sentenza di primo grado chiedendo in via preliminare la declaratoria di difetto di legittimazione attiva di D.S. e L.V., in qualità di soci subentrati nel credito precettato in ragione dell’intervenuta cancellazione della predetta società dal registro delle imprese;

– la Corte d’appello di Bari rigettava l’impugnazione riconoscendo la legittimazione sostanziale e processuale, attiva e passiva, in capo ai soci per essere divenuti partecipi alla comunione in ordine ai crediti residuati all’effetto estintivo della società;

– la cassazione della sentenza di secondo grado è chiesta dalla Banca con ricorso affidato ad un unico motivo, illustrato da memoria ai sensi dell’art. 380-bis c.p.c.;

– non hanno svolto attività difensiva gli intimati D. e L..

Diritto

CONSIDERATO

che:

– con l’unico motivo si denuncia la falsa applicazione dell’art. 2495 c.c., come interpretato da Cass. SS. UU. n. 6070/2013;

– il collegio ritiene che non ricorra l’evidenza decisoria e pertanto rimette alla pubblica udienza.

P.Q.M.

La corte rimette alla pubblica udienza.

Così deciso in Roma, nella camera di consiglio della Sesta sezione civile – 2, il 29 settembre 2020.

Depositato in Cancelleria il 9 novembre 2020

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA