Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 2495 del 29/01/2019

Cassazione civile sez. VI, 29/01/2019, (ud. 18/12/2018, dep. 29/01/2019), n.2495

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DI VIRGILIO Rosa Maria – rel. Presidente –

Dott. VALITUTTI Antonio – Consigliere –

Dott. MARULLI Marco – Consigliere –

Dott. MERCOLINO Guido – Consigliere –

Dott. DOLMETTA Aldo Angelo – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 7705-2014 proposto da:

IMMOBILIARE ALBERGHIERA AVIANO SNC DI P.P.G. & C.,

ricorso non notificato;

– ricorrente –

avverso il decreto della CORTE D’APPELLO di TRIESTE, depositato il

02/09/2013;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 18/12/2018 dal Presidente Relatore Dott. ROSA MARIA

DI VIRGILIO.

La Corte.

Fatto

RILEVATO

che:

Con decreto depositato il 14/6/2013, il Tribunale di Pordenone dichiarava inammissibile la domanda della snc Immobiliare Alberghiera Aviano di P.P.G. & C. di omologa dell’accordo di ristrutturazione L. Fall., ex art. 182 bis.

La Corte d’appello di Trieste, con decreto del 2/9/2013, ha dichiarato inammissibile il reclamo proposto dalla snc, per manifesta carenza dell’interesse ad impugnare, rilevando che, a fronte della decisione del Tribunale, che aveva ritenuto lo stato di crisi per l’ammissione alla procedura, la reclamante non aveva mosso critiche a detta decisione offrendo una tesi alternativa, ma si era limitata ad invocare l’esame nel merito del ricorso.

Ricorre avverso detta pronuncia la snc, con unico mezzo.

Il ricorso non è stato notificato.

Diritto

CONSIDERATO

che:

Il ricorso non risulta notificato ad alcuno, da cui la non instaurazione del contraddittorio, a cui consegue la declaratoria di inammissibilità.

Non v’è luogo alla pronuncia sulle spese.

PQM

La Corte dichiara inammissibile il ricorso.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 18 dicembre 2018.

Depositato in Cancelleria il 29 gennaio 2019

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA