Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 24803 del 05/11/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 3 Num. 24803 Anno 2013
Presidente: RUSSO LIBERTINO ALBERTO
Relatore: VIVALDI ROBERTA

ORDINANZA

sul ricorso 31144-2007 proposto da:
PIGNALOSA ANDREA in qualita’ di erede di PIGNALOSA
RICCARDO, elettivamente domiciliato in ROMA, via
GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA 19, presso lo studio
dell’avvocato CIALDINI

CRISTINA MARIA,

che

lo

rappresenta e difende giusta delega in atti;
PIGNALOSA DANIELA in qualita’ di erede di PIGNALOSA
RICCARDO, elettivamente domiciliata in ROMA, via
Costantin o Maes 65, presso lo studio dell’Avvocato
ANASTASIO CARLA giusta procura speciale notarile del
Dott. Notaio ELEONORA CAPOZZI in Tarquinia (VT) del
19/09/2013 rep. n. 10516;
– ricorrenti –

Data pubblicazione: 05/11/2013

contro

DONNINI MONICA, elettivamente domiciliata in ROMA,
VIA

FILIPPO

CORRIDONI

23,

presso

lo

studio

dell’avvocato GIAQUINTO MAURO GIULIANO, che la
rappresenta e difende giusta procura speciale

19/09/2013 rep. n. 24059;
– controricorrente –

avverso la sentenza n. 4471/2006 della CORTE
D’APPELLO di ROMA, depositata il 18/10/2006 R.G.N.
6379/2005;
udita la relazione della causa svolta nella pubblica
udienza del 25/09/2013 dal Consigliere Dott. ROBERTA
VIVALDI;
udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore
Generale Dott. IGNAZIO PATRONE che ha concluso per
l’estinzione per rinuncia.

2

notarile del Dott. Notaio NATALE VOTTA in Roma del

La Corte

Letto il ricorso per cassazione proposto da Riccardo Pignalosa
avverso la sentenza della Corte d’Appello di Roma in data
18.10.2006;

da Daniela ed Andrea Pignalosa, quali eredi di Riccardo
Pignalosa deceduto nelle more del processo, con atti
depositati il 20.9.2013;
rilevato che la parte resistente Monica Donnini ha accettato
la rinuncia;
rilevato, ancora, che le parti hanno richiesto concordemente
la compensazione delle spese giudiziali;
P.Q.M.

La Corte dichiara estinto il giudizio per rinuncia. Compensa
le spese.
Così deciso il 25 settembre 2013 in Roma, nella camera di
consiglio della terza sezione civile della Corte di
cassazione.

visto il successivo atto di rinuncia correttamente presentato

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA