Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 24471 del 30/10/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Sent. Sez. U Num. 24471 Anno 2013
Presidente: RORDORF RENATO
Relatore: BOTTA RAFFAELE

SENTENZA
Sul ricorso proposto da

EQUITALTA POLIS S:p. A., in persona del suo legale rappresentante pro
tempore, elettivamente domiciliata in Roma, via E. Fermi 80, presso l’avv.
Salvatore Pesce, rappresentata e difesa dagli avv.ti Ernesto Sparano, prof.
Gustavo Visentini e Alfonso Papa Malatesta giusta procura speciale per notaio Enrico Troisi di Napoli del 20 aprile 2011, rep. n. 6593;
– ricorrente —

CONTRO
SCARPATI MARIO;
– intimato —
avverso la sentenza del Giudice di Pace di Barra n. 372/09 del 23 gennaio
2009, non notificata;
udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 22 ottobre
2013 dal Consigliere Raffaele Botta;
Udito l’avv. Alfonso Papa Malatesta per la parte ricorrente;
Udito il P.M., in persona dell’Avvocato Generale Umberto Apice, che ha
concluso per la dichiarazione di estinzione del ricorso per rinuncia.
FATTO E DIRITTO

Letto il ricorso relativo ad una controversia concernente l’impugnazione
nanzi al Giudice di Pace di cartelle di iscrizione ipotecaria per tributi;
Preso atto che il contribuente non si è costituito;
Vista l’istanza depositata il 29 luglio 2013 dalla parte ricorrente, con la quale quest’ultima, premesso di aver provveduto alla cancellazione dell’ipoteca

Data pubblicazione: 30/10/2013

impugnata, dichiara di rinunciare al ricorso, allegando documentazione
comprovante l’intervenuta cancellazione dell’iscrizione ipotecaria;
Ritenuto che debba essere dichiarata l’estinzione del giudizio per rinuncia e
che debbano essere compensate le spese in ragione della specifica conclusione
della controversia e stante la mancata costituzione dell’intimato nella presente fase del giudizio.
PQM
LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

Così deciso in Roma, nella camera di consiglio del 22 ottobre 2013.

Dichiara estinto il giudizio per rinuncia. Compensa le spese

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA