Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 24425 del 30/10/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 5 Num. 24425 Anno 2013
Presidente: PIVETTI MARCO
Relatore: MELONI MARINA

ORDINANZA

sul ricorso 19246-2007 proposto da:
CAVALCA MARCO, BESUTTI DELZA LEA VALERIA, CAVALCA
ENRICO, elettivamente domiciliati in ROMA, P.ZZA
MAZZINI 27, presso lo studio dell’avvocato SPERATI
RAFFAELE, che li rappresenta e difende unitamente
all’avvocato COLOMBO PAOLO giusta delega a margine;
– ricorrenti contro

MINISTERO DELL’ECONOMIA E FINANZE in persona del
Ministro pro tempore, AGENZIA DELLE ENTRATE in
persona del Direttore pro tempore, elettivamente
domiciliati in ROMA VIA DEI PORTOGHESI 12, presso
l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che li rappresenta
e difende ope legis;

Data pubblicazione: 30/10/2013

..

– controri correnti

avverso la sentenza n. 79/2006 della
COMM.TRIB.REG.SEZ.DIST. di BRESCIA, depositata il
14/07/2006;
udita la relazione della causa svolta nella pubblica

MELONI;
preliminarmente il Presidente informa che è pervenuta
istanza di estinzione del giudizio con regolare
attestazione di regolarità del condono da parte
dell’Avvocatura, sentite le parti che chiedono
l’estinzione del giudizio, la Corte dichiara estinto
il ricorso;
udito per il ricorrente l’Avvocato SPERATI che ha
chiesto l’estinzione per condono;
udito per il controricorrente l’Avvocato MELILLO che
ha chiesto l’estinzione per condono;
udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore
Generale Dott. TOMMASO BASILE che ha concluso per
l’estinzione per condono.

udienza del 11/12/2012 dal Consigliere Dott. MARINA

S N TE DA XEGISTRAZU
AI SENSI DEL D.P.R. 2.6Jití -.1106
N. 131 TAS. ALL. – N. 5

MATERIA TRIBUTARIA

La Corte,
Letti gli atti del ricorso nr;
rilevato che ambo le parti hanno chiesto di dichiarare estinto il giudizio
su richiesta delle parti e conforme parere del PG;
DICHIARA
ESTINTO IL GIUDIZIO
Così deciso in Roma, il 11/12/2013.

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA