Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 23744 del 10/10/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 10/10/2017, (ud. 19/04/2017, dep.10/10/2017),  n. 23744

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCHIRO’ Stefano – Presidente –

Dott. MANZON Enrico – Consigliere –

Dott. NAPOLITANO Lucio – Consigliere –

Dott. VELLA Paola – Consigliere –

Dott. SOLAINI Luca – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 16196/2016 proposto da:

CITTA’ SCAMBI SRL, in persona del legale rappresenta pro tempore,

elettivamente domiciliata in ROMA, VIA LUDOVISI 16, presso lo studio

dell’avvocato ANDREA ZAPPALA’, che la rappresenta e difende

unitamente all’avvocato ILARIA NAPOLITANO;

– ricorrente –

contro

COMUNE DI BOLOGNA, in persona del Sindaco pro tempore, elettivamente

domiciliato in ROMA, VIA MONTE ZEBIO 37, presso lo studio

dell’avvocato MARCELLO FURITANO, rappresentato e difeso

dall’avvocato MARCO ZANASI;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 2938/10/2015 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE di BOLOGNA, depositata il 22/12/2015;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 19/04/2017 dal Consigliere Dott. LUCA SOLAINI.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Il Collegio, letta l’istanza di sospensione del presente giudizio, del D.L. 24 aprile 2017, n. 50, ex art. 11, comma 1, depositata in data 3.8.17 e la successiva nota di deposito del giorno 7.8.17, con la quale il ricorrente ha allegato alla predetta istanza: 1) la delibera – del Comune di Bologna – di approvazione del regolamento relativo alla definizione agevolata delle controversie tributarie, ai sensi del D.L. n. 50 del 2017, art. 11; 2) il relativo regolamento attuativo; 3) domanda di definizione agevolata redatta su modulo predisposto; 4) copia di ricevuta di pagamento della prima rata.

PQM

 

sospende il giudizio e rinvia a nuovo ruolo.

Motivazione semplificata.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 26 settembre 2017.

Depositato in Cancelleria il 10 ottobre 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA