Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 23678 del 10/10/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 10/10/2017, (ud. 15/05/2017, dep.10/10/2017),  n. 23678

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DOGLIOTTI Massimo – Presidente –

Dott. CAMPANILE Pietro – rel. Consigliere –

Dott. CRISTIANO Magda – Consigliere –

Dott. MARULLI Marco – Consigliere –

Dott. TERRUSI Francesco – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 26846/2016 proposto da:

M.C.G.A. (ricorso presentato dalla parte

personalmente);

– ricorrente –

contro

RICORSO NON NOTIFICATO;

– intimati –

avverso il provvedimento del TRIBUNALE di PIACENZA;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 15/05/2017 dal Consigliere Dott. PIETRO CAMPANILE.

Fatto

RILEVATO IN FATTO

che:

è stato proposto ricorso senza il patrocinio di procuratore a tanto abilitato, ma dal sig. M.C.G.A. “in proprio”, senza una sommaria indicazione dei fatti di causa, ma attraverso una elencazione di una serie di atti procedurali relativi all’amministrazione di sostegno della signora R., nella carenza dell’evidenza di uno specifico interesse a ricorrere, senza l’individuazione dei controinteressati e senza alcuna notifica.

Diritto

CONSIDERATO IN DIRITTO

che:

il Collegio ha disposto, in conformità al Decreto del Primo Presidente in data 14 settembre 2016, la redazione della motivazione in forma semplificata;

il ricorso, per le indicate ragioni, presenta evidenti e plurime ragioni di inammissibilità.

PQM

 

Dichiara inammissibile il ricorso.

Motivazione semplificata.

Così deciso in Roma, il 15 maggio 2017.

Depositato in Cancelleria il 10 ottobre 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA