Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 23519 del 18/11/2016

Cassazione civile sez. II, 18/11/2016, (ud. 04/10/2016, dep. 18/11/2016), n.23519

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MATERA Lina – Presidente –

Dott. ORILIA Lorenzo – Consigliere –

Dott. CORRENTI Vincenzo – rel. Consigliere –

Dott. SCARPA Antonio – Consigliere –

Dott. CRISCUOLO Mauro – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 26359/2013 proposto da:

C.A., (OMISSIS), elettivamente domiciliata in ROMA, PIAZZA

CAVOUR presso la CORTE DI CASSAZIONE, rappresentata e difesa

dall’Avv. GIUSEPPE FRIGOTTO;

– ricorrente –

contro

BANCO BRESCIA SAN PAOLO CAB SPA, (OMISSIS), elettivamente domiciliata

in ROMA, VIA AQUILEIA 12, presso lo studio dell’avvocato ANDREA

MORSILLO, che la rappresenta e difende unitamente agli avvocati

MARCO MOLINARI TOSATTI, POMPEO ANELLI;

– controricorrente –

e contro

P.F.;

– intimato –

avverso la sentenza n. 659/2013 della CORTE D’APPELLO di VENEZIA,

depositata il 25/03/2013;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

04/10/2016 dal Consigliere Dott. VINCENZO CORRENTI;

udito l’Avvocato M. Giordano con delega depositata in udienza

dell’Avv. Morsillo Andrea difensore della controricorrente che si

rimette agli atti depositati;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

CELESTE Alberto, che ha concluso per l’improcedibilità ai sensi del

369 c.p.c., o l’inammissibilità del ricorso.

Fatto

FATTO E DIRITTO

La Corte, rilevato che il ricorrente non ha prodotto la copia notificata della sentenza ma altra copia rilasciata per uso ricorso per cassazione:

che la copia notificata è stata prodotta dal contro ricorrente:

che la questione, dopo precedenti pronunzie (S.U. n. 9005/2009 e Cass. ord. n. 1081/2016), è stata ulteriormente rimessa alle SS.UU e si è in attesa della decisione.

PQM

Rinvia a nuovo ruolo in attesa della decisione delle SS.UU..

Così deciso in Roma, il 4 ottobre 2016.

Depositato in Cancelleria il 18 novembre 2016

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA