Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 23112 del 18/08/2021

Cassazione civile sez. II, 18/08/2021, (ud. 16/12/2020, dep. 18/08/2021), n.23112

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. GORJAN Sergio – Presidente –

Dott. COSENTINO Antonello – rel. Consigliere –

Dott. CARRATO Aldo – Consigliere –

Dott. PICARONI Elisa – Consigliere –

Dott. SCARPA Antonio – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 2865-2016 proposto da:

S.L., M.L., nella loro qualità di eredi dei germani

M.P.A., M.A., M.G.,

elettivamente domiciliati in ROMA, PIAZZA GENTILE DA FABRIANO 3,

presso lo studio dell’avvocato RAFFAELE CAVALIERE, che li

rappresenta e difende unitamente all’avvocato FRANCESCO CAVALIERE,

giusta delega in atti;

– ricorrenti –

contro

L.S., elettivamente domiciliata in (OMISSIS), presso lo

studio dell’avvocato ANTONIO PETRIVELLI, che la rappresenta e

difende unitamente all’avvocato GIUSEPPE STANCO, giusta delega in

atti;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 4710/2015 della CORTE D’APPELLO di ROMA,

depositata il 31/07/2015;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

16/12/2020 dal Consigliere Dott. ANTONELLO COSENTINO.

 

Fatto

RILEVATO

che i sigg. M.P.A., M.G. e M.A., quali eredi di M.M., hanno proposto ricorso, a ministero degli avvocati Raffaele Cavaliere e Francesco Cavaliere, contro la sig.ra L.S., quale erede di D.S.M., per la cassazione della sentenza della Corte di appello di Roma n. 4710/2015 del 21 aprile/31 maggio 2015;

che la sig.ra L. ha depositato controricorso a ministero dell’avv. Giuseppe Stanco e Antonio Petrivelli;

che la causa è stata chiamata per la discussione all’adunanza di camera di consiglio del 16 dicembre 2020;

che i prossimità dell’adunanza i sigg. M.L. e S.L. si sono costituiti, pur essi a ministero degli avvocati Raffaele Cavaliere e Francesco Cavaliere, nella loro qualità di eredi dei ricorrenti P.A., G. e M.A., riferendo e documentando che questi ultimi sono tutti deceduti nelle more del giudizio di cassazione, e dichiarando di rinunciare al ricorso per cassazione proposto dai loro danti causa, per essere frattanto intervenuta transazione con la sig.ra L.;

che la suddetta rinuncia è stata accettata dal suddetto avv. Stanco, difensore della contro ricorrente;

che quindi il giudizio va dichiarato estinto per rinuncia al ricorso;

che, poiché la rinuncia è pervenuta dopo la fissazione dell’adunanza, la declaratoria di estinzione va pronunciata dal Collegio (Cass. 19051/10, Cass. 1878/11);

che, in ragione dell’accettazione della rinuncia da parte della contro ricorrente non vi à luogo alla regolazione delle spese di questo giudizio;

che non si applica il disposto del D.P.R. n. 115 del 2002, art. 13, comma 1 quater, nel testo introdotto dalla L. n. 228 del 2012, art. 1, comma 17, che pone a carico del ricorrente rimasto soccombente l’obbligo di versare un ulteriore importo a titolo di contributo unificato; tale misura, infatti, trova applicazione nei soli casi – tipici – del rigetto dell’impugnazione o della sua declaratoria d’inammissibilità o improcedibilità e, trattandosi di misura eccezionale, “lato sensu” sanzionatoria, è di stretta interpretazione e non suscettibile, pertanto, di interpretazione estensiva o analogica (Cass. 23175/15).

P.Q.M.

La Corte dichiara estinto il giudizio di cassazione.

Così deciso in Roma, il 16 dicembre 2020.

Depositato in Cancelleria il 18 agosto 2021

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA