Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 23106 del 03/10/2017

Cassazione civile, sez. VI, 03/10/2017, (ud. 12/06/2017, dep.03/10/2017),  n. 23106

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCALDAFERRI Andrea – Presidente –

Dott. BISOGNI Giacinto – Consigliere –

Dott. ACIERNO Maria – rel. Consigliere –

Dott. DI MARZIO Mauro – Consigliere –

Dott. LAMORGESE Antonio Pietro – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 13156/2015 proposto da:

A.E., elettivamente domiciliato in ROMA VIA FILIPPO

CORRIDONI 19 (CELL. 3356886042), presso lo studio dell’avvocato

MONICA MARCIANO, che lo rappresenta e difende;

– ricorrente –

contro

CENTRO RISORSE PER LA FAMIGLIA DELLA PROVINCIA DI LECCE, DIRIGENTE

PRO TEMPORE – UFFICIO DISTRETTUALE DEL SERVIZIO SOCIALE, TUTORE

PROVVISORIO DELLA MINORE A.A., PROCURATORE GENERALE

PRESSO LA CORTE D’APPELLO SEZIONE MINORI DI LECCE, PM PRESSO IL

TRIBUNALE PER I MINORENNI DI LECCE, CURATORE SPECIALE DELLA MINORE

A.A.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 76/2014 della CORTE D’APPELLO di LECCE,

depositata il 13/11//2014;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 12/06/2017 dal Consigliere Dott. MARIA ACIERNO.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Rilevato che la delicatezza delle questioni trattate richiede la trattazione in pubblica udienza.

PQM

 

Dispone la trattazione del ricorso in pubblica udienza e rimette a tal fine la causa alla Prima Sezione Civile.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 12 giugno 2017.

Depositato in Cancelleria il 3 ottobre 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA