Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 22603 del 27/09/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. I, 27/09/2017, (ud. 12/07/2017, dep.27/09/2017),  n. 22603

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. NAPPI Aniello – rel. Presidente –

Dott. MERCOLINO Guido – Consigliere –

Dott. NAZZICONE Loredana – Consigliere –

Dott. DOLMETTA Aldo Angelo – Consigliere –

Dott. FRAULINI Paolo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso proposto da:

(OMISSIS) srl in liquidazione, domiciliata in Roma via G.G. Porro 15,

presso l’avv. prof. Daniele U. Santosuosso, rappresentato e difeso

dall’avv. Raffaele de Ruvo, come da mandato in calce al ricorso;

– ricorrente –

contro

Fallimento (OMISSIS) srl;

– intimato –

avverso la sentenza n. 4688/2013 della Corte d’appello di Milano,

depositata il 22 dicembre 2013;

Sentita la relazione svolta dal Consigliere Dott. Aniello Nappi.

Fatto

FATTI DI CAUSA

La (OMISSIS) srl in liquidazione ricorre per cassazione avverso la sentenza che ne ha respinto il reclamo avverso la dichiarazione del suo fallimento.

Diritto

RAGIONI DELLA DECISIONE

Il ricorso è inammissibile in quanto proposto l’11 marzo 2014, avverso sentenza notificata il 10 gennaio 2014, mentre il termine per proporre ricorso per cassazione, secondo quanto prevede la Fall., art. 18, è di trenta giorni.

PQM

 

Dichiara inammissibile il ricorso.

Ai sensi del D.P.R. n. 115 del 2002, art. 13, comma 1 quater, inserito dalla L. n. 228 del 2012, art. 1, comma 17, dà atto della sussistenza dei presupposti per il versamento, da parte del ricorrente principale, dell’ulteriore importo a titolo di contributo unificato pari a quello dovuto per il ricorso principale, a norma dello stesso art. 13, comma 1-bis.

Così deciso in Roma, il 12 luglio 2017.

Depositato in Cancelleria il 27 settembre 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA