Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 22463 del 06/08/2021

Cassazione civile sez. II, 06/08/2021, (ud. 24/06/2021, dep. 06/08/2021), n.22463

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DI VIRGILIO Rosa Maria – Presidente –

Dott. CARRATO Aldo – Consigliere –

Dott. ABETE Luigi – Consigliere –

Dott. CASADONTE Annamaria – Consigliere –

Dott. GIANNACCARI Rosanna – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 16307-2018 proposto da:

TECTON SOC. COOP., in persona del Presidente e legale rappresentante

pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIALE B. BUOZZI 53,

presso lo studio dell’avvocato CLAUDIO RUSSO, che la rappresenta e

difende unitamente agli avvocati ROBERTA DALL’ARGINE, CORRADO

BRANCHETTI, giusta delega in atti;

– ricorrente –

contro

C.M.A. COOP. MODENESE TRASPORTI SOC. COOP IN LIQUIDAZIONE COATTA

AMMINISTRATIVA, in persona del Commissario Liquidatore pro tempore,

elettivamente domiciliata in ROMA, VIA LUIGI CALAMATTA 16, presso lo

studio dell’avvocato MARCO MELITI, rappresenta e difesa unitamente

all’avvocato ANSELMO;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 2810/2017 della CORTE D’APPELLO di BOLOGNA,

depositata il 28/11/2017;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

24/06/2021 dal Consigliere Dott. ROSSANA GIANNACCARI.

 

Fatto

RITENUTO

che:

la questione di diritto posta dalla società ricorrente attiene all’efficacia della clausola compromissoria qualora sia pendente il termine per l’esercizio dei diritti spettanti al Commissario liquidatore e, conseguentemente, la possibilità di assoggettamento del credito alla procedura di liquidazione coatta amministrativa.

La questione di diritto ha rilievo nomofilattico.

P.Q.M.

rimette la causa alla pubblica udienza.

Così deciso in Roma, nella Camera di Consiglio della Sezione Seconda Civile della Corte di cassazione, il 24 giugno 2021.

Depositato in Cancelleria il 6 agosto 2021

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA