Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 22084 del 11/09/2018

Cassazione civile sez. un., 11/09/2018, (ud. 30/01/2018, dep. 11/09/2018), n.22084

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCHIRO’ Stefano – Primo Presidente f.f. –

Dott. CURZIO Pietro – Presidente di Sez. –

Dott. ARMANO Uliana – Consigliere –

Dott. CRISTIANO Magda – rel. Consigliere –

Dott. GRECO Antonio – Consigliere –

Dott. TRIA Lucia – Consigliere –

Dott. SCALDAFERRI Andrea – Consigliere –

Dott. LOMBARDO Luigi Giovanni – Consigliere –

Dott. GIUSTI Alberto – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 14966/2016 proposto da:

EDISON S.P.A., in persona del legale rappresentante pro tempore,

elettivamente domiciliata in ROMA, VIALE GIULIO CESARE 14, presso lo

studio dell’avvocato GABRIELE PAFUNDI, che la rappresenta e difende

unitamente agli avvocati ALESSANDRA CANUTI e EUGENIO BRUTI LIBERATI;

– ricorrente –

contro

REGIONE LOMBARDIA, in persona del Presidente pro tempore della Giunta

Regionale, elettivamente domiciliata in ROMA, CORSO VITTORIO

EMANUELE II 229, presso lo studio dell’avvocato GIULIANO MARIA

POMPA, rappresentata e difesa dall’avvocato MARCO CEDERLE;

– controricorrente –

e contro

NAVIGLI LOMBARDI S.C.A.R.L.;

– intimata –

avverso la sentenza n. 138/2016 del TRIBUNALE SUPERIORE DELLE ACQUE

PUBBLICHE, depositata il 26/04/2016.

Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

30/01/2018 dal Consigliere Dott. MAGDA CRISTIANO;

udito il Pubblico Ministero, in persona dell’Avvocato Generale Dott.

MATERA Marcello, che ha concluso per l’estinzione del ricorso per

rinuncia;

udito l’Avvocato Gabriele Pafundi.

Fatto

RILEVATO

che:

1. Edison s.p.a., titolare di diverse concessioni di grande derivazione per sfruttamento idroelettrico nel territorio della Regione Lombardia, ha impugnato con ricorso per cassazione, affidato ad un unico motivo, la sentenza 26.4.2016 con la quale il Tribunale Superiore della Acque Pubbliche ha respinto il suo appello contro la sentenza del Tribunale Regionale istituito presso la C.A. di Milano, che aveva a sua volta rigettato la sua domanda di condanna dell’ente concedente alla restituzione della differenza tra la maggior somma versata a titolo di canoni concessori nell’anno 2012 e quella ritenuta effettivamente dovuta, fondata sulla dedotta illegittimità costituzionale della L.R. Lombardia n. 22 del 2011, art. 1, comma 1, lett. c), introduttivo della L.R. n. 10 del 2009, comma 3 ter, con il quale la misura del canone è stata sostanzialmente raddoppiata.

Regione Lombardia ha resistito con controricorso.

Entrambe le parti hanno depositato memoria.

2. Il 29.1.2018 Edison s.p.a. ha depositato atto di rinuncia al ricorso, con richiesta di compensazione delle spese(corredato della sola autorizzazione all’accettazione rilasciata dal Dirigente dell’ufficio legale della Regione all’avvocato che rappresenta e difende l’ente in giudizio.

3. Il processo va pertanto dichiarato estinto ai sensi degli artt. 390 e 391 c.p.c. e, tenuto conto della sostanziale accettazione della rinuncia da parte della Regione, ancorchè non tempestivamente formalizzata, va dichiarata l’integrale compensazione delle spese sostenute dalle parti.

PQM

Dichiara estinto il processo e compensa le spese.

Così deciso in Roma, il 30 gennaio 2018.

Depositato in Cancelleria il 11 settembre 2018

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA