Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 21864 del 21/10/2011

Cassazione civile sez. I, 21/10/2011, (ud. 12/07/2011, dep. 21/10/2011), n.21864

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ROVELLI Luigi Antonio – Presidente –

Dott. SALVAGO Salvatore – rel. Consigliere –

Dott. CECCHERINI Aldo – Consigliere –

Dott. CAMPANILE Pietro – Consigliere –

Dott. CRISTIANO Magda – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

Z.O. (c.f. (OMISSIS)), elettivamente domiciliata

in ROMA, VIA FLAMINIA 109, presso l’avvocato BERTOLONE BIAGIO, che la

rappresenta e difende, giusta procura a margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

AGENZIA DEL DEMANIO, MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE;

– intimati –

sul ricorso 27809-2005 proposto da:

AGENZIA DEL DEMANIO, in persona del Direttore pro tempore, MINISTERO

DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE, in persona del Ministro pro tempore,

domiciliati in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12, presso l’AVVOCATURA

GENERALE DELLO STATO, che li rappresenta e difende ope legis;

– contoricorrenti e ricorrenti incidentali –

contro

Z.O.;

– intimata –

avverso la sentenza n. 3022/2004 della CORTE D’APPELLO di ROMA,

depositata il 28/06/2004;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

12/07/2011 dal Consigliere Dott. SALVATORE SALVAGO;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

SORRENTINO Federico che ha concluso per l’estinzione per rinuncia.

Fatto

FATTO E MOTIVI

Ritenuto che la Corte di appello di Roma,con sentenza del 28 giugno 2004 ha determinato in Euro 13.226,74 l’indennità dovuta dal Ministero delle Finanze ad Z.O. per l’espropriazione un terreno di sua proprietà ubicato in località (OMISSIS) (in catasto al fg. 1146, part. 234), disposta ai sensi della L. n. 372 del 1985 onde integrare la dotazione del Presidente della Repubblica, rilevando: a) che ricorreva nel caso l’ipotesi di sopravvenuta inefficacia di un vincolo di inedificabilità (a verde e parco pubblico) gravante sul suolo soggetto ad esproprio, cui è applicabile la disciplina della L. 28 gennaio 1977, n. 10, art. 4, u.c., – che per le aree situate fuori dal centro abitato, delle quali consente una limitata edificabilità – per cui la determinazione dell’indennità di esproprio, doveva tener conto delle possibilità effettive di edificazione, sussistenti all’epoca del decreto di esproprio (anno 1988) e non del pregresso piano di lottizzazione; b) che la presenza di vincoli e la mancanza di una disciplina urbanistica di tipo pianificatorio rendeva il terreno non edificatorio con un valore non superiore a L. 6.000 mq. Che per la cassazione della sentenza Z.O. ha proposto ricorso per 6 motivi;e che ha resistito con controricorso il Ministero delle Finanze che ha formulato a sua volta ricorso incidentale condizionato per 4 motivi.

Ritenuto che la ricorrente con atto del 14 giugno 2011 sottoscritto anche dal proprio difensore ha dichiarato di rinunciare al ricorso, per avere le parti già transatto la controversia;ed ha chiesto che venisse dichiarata l’estinzione del giudizio;

Che detto atto di rinuncia è stato accettato dalla controparte,che ha dichiarato a sua volta di rinunciare al controricorso con il ricorso incidentale; per cui il Collegio deve dichiarare l’estinzione del processo per rinuncia di entrambe le parti rispettivamente al ricorso ed al controricorso con ricorso incidentale e per accettazione della relativa rinuncia; e che in conseguenza di detta accettazione nessuna pronuncia va emessa in merito alle spese processuali.

P.Q.M.

Dichiara estinto per rinuncia ai ricorsi il giudizio di cassazione.

Così deciso in Roma, il 12 luglio 2011.

Depositato in Cancelleria il 21 ottobre 2011

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA