Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 21438 del 24/10/2016


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile sez. III, 24/10/2016, (ud. 07/06/2016, dep. 24/10/2016), n.21438

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SPIRITO Angelo – Presidente –

Dott. DE STEFANO Franco – Consigliere –

Dott. SCARANO Luigi Alessandro – rel. Consigliere –

Dott. CARLUCCIO Giuseppa – Consigliere –

Dott. DEMARCHI ALBENGO Paolo Giovanni – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 15698/2013 proposto da:

PANIFICIO C. DI CR.AN. E C. SNC, (OMISSIS), in persona del

legale rappresentante sig.ra Cr.An., elettivamente domiciliato

in ROMA, VIA ALESSANDRO III 6, presso lo studio dell’avvocato

MANGAZZO FRANCESCO, rappresentato e difeso dagli avvocati ANNA

ORLANDO, RAFFAELE PIGNATARO giusta procura speciale a margine del

ricorso;

– ricorrente –

contro

C.G., elettivamente domiciliato in ROMA, VIA PARIOLI 27,

presso lo studio dell’avvocato PAOLO SAOLINI, rappresentato e difeso

dall’avvocato GENNARO TORRESE giusta procura speciale a margine del

controricorso;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 4067/2012 della CORTE D’APPELLO di NAPOLI,

depositata il 18/12/2012;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

07/06/2016 dal Consigliere Dott. LUIGI ALESSANDRO SCARANO;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. DE

AUGUSTINIS Umberto, e ha concluso per l’inammissibilità in

subordine per il rigetto del ricorso.

Fatto

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

Con sentenza del 18/12/2012 la Corte d’Appello di Napoli ha respinto il gravame interposto dalla società Panificio C. di Cr.An. & C. s.n.c. nei confronti della pronunzia Trib. Torre Annunziata 4/4/2012 di rigetto della domanda proposta in via riconvenzionale nei confronti del sig. C.G. di restituzione delle somme versate in eccedenza rispetto al canone dovuto giusta contratto di locazione ad uso diverso da abitazione tra di essi intercorso avente ad oggetto immobile sito in (OMISSIS).

Avverso la suindicata pronunzia del giudice dell’appello la società Panificio C. di Cr.An. & C. s.n.c. propone ora ricorso per cassazione, affidato a 5 motivi.

Resiste con controricorso il C..

Diritto

MOTIVI DELLA DECISIONE

Va pregiudizialmente osservato che la vicenda comporta la disamina della questione concernente la validità o la nullità, in considerazione anche dei connessi profili fiscali, della “controdichiarazione” coeva o successiva alla stipula del contratto di locazione ad uso diverso da abitazione, recante un ammontare del canone di locazione diverso da quello in quest’ultimo indicato.

Questione che è stata, quale di massima di particolare importanza, con ordinanza n. 16604 del 2016 da questa Sezione rimessa al Primo Presidente, che l’ha quindi assegnata alle S.U..

Si appalesa pertanto opportuno rinviare la causa a nuovo ruolo, in attesa della relativa pronunzia.

PQM

La Corte rinvia la causa a nuovo ruolo.

Così deciso in Roma, il 7 giugno 2016.

Depositato in Cancelleria il 24 ottobre 2016

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA