Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 2111 del 31/01/2014


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 1 Num. 2111 Anno 2014
Presidente: VITRONE UGO
Relatore: SALVAGO SALVATORE

~MA 3Abtliii
sul ricorso 5999-2007 proposto da:
MONTI CARLA (c.f. MNTCRL47H56E655A), MONTI ANNA
(c.f.

MNTNNA50R46E655Z),

MONTI

RITA

(c. f.

MNTRTI56P50E655G),

MONTI

ALDO

(c. f.

MNTLDN16B24A944X),

MONTI

CARLO

(c. f.

ANTONIETTA

MNTCRL48P05E655G),

GIOVANNINI

GVNNNT21C50E655G),

elettivamente domiciliati in

Data pubblicazione: 31/01/2014

(c. f.

ROMA, VIA DEI GRACCHI 39, presso l’avvocato
GIUFFRE’ ADRIANO, che li rappresenta e difende
unitamente all’avvocato RONDININI RICCARDA, giusta

1

procura in calce al ricorso;
– ricorrenti contro

.

COMUNE DI LOIANO, in persona del Sindaco pro
tempore, elettivamente domiciliato in ROMA, VIALE

MARIA TERESA,

che lo rappresenta e difende

unitamente all’avvocato BONETTI

PAOLO,

giusta

procura a margine del controricorso;

avverso la sentenza n.

controricorrente

731/2006 della CORTE

D’APPELLO di BOLOGNA, depositata il 29/06/2006;
udita la relazione della causa svolta nella
pubblica udienza del 27/11/2013 dal Consigliere
,
Dott. SALVATORE SALVAGO;
udito, per i ricorrenti, l’Avvocato FRANCESCA
GIUFFRE’, con delega, che ha chiesto l’estinzione;
udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore
Generale Dott. ANTONIETTA CARESTIA che ha concluso

GIULIO CESARE 14, presso l’avvocato BARBANTINI

per l’estinzione per cessazione della materia del
contendere.

2

Fatto e motivi
Ritenuto che la Corte di appello di Bologna,con sentenza
del 29 giugno 2006 ha determinato in E 26.226,22
l’indennità dovuta dal comune di Loiano ad Antonietta
Giovannini,nonché a Carla,Anna,Carlo,Rita ed Aldo Monti per

l’espropriazione con decreto sindacale del 19 settembre
2000 di un terreno di loro proprietà ubicata in zona G del
vigente P.R.G.;ed in E 12.283 quella per l’occupazione
temporanea dell’immobile,osservando: a)che il terreno aveva
natura non edificabile per essere destinato sia dalla
variante al precedente P.R.G. del 1990 (vigente al momento
dell’apposizione del vincolo preordinato
all’espropriazione),che dal nuovo P.R.G. del 1998 ad
attrezzatura pubbliche ed ora a scuole pubbliche materne
elementari e medie;per cui entrambe le indennità dovevano
essere calcolate con il criterio riduttivo dei VAN ex
art.16 legge 865/1971; b)che trattandosi di espropriazione
parziale doveva tenersi conto del decremento di valore del
terreno residuo accertato dal c.t.u. nella misura del
20%,da calcolarsi comunque con il menzionato criterio
riduttivo.
Che i Monti e la Giovannini per la cassazione della
sentenza hanno proposto ricorso per 7 motivi; cui resiste
il comune di Loano con controricorso.
Considerato

che

ricorrenti

Monti-Giovannini

depositato in data 23 ottobre 2013 atto di

hanno

rinuncia al
3

suddetto ricorso,sottoscritto dal suo difensore avv.
Iannuccilli;
Rilevato che l’atto di rinuncia è stato accettato in pari
data dal comune di Loiano e che anche quest’atto è stato
sottoscritto dal difensore dell’ente;
deve

essere

dichiarata

l’estinzione del processo per rinuncia delle parti ai
ricorsi ed accettazione della relativa rinuncia;e che in
conseguenza di detta accettazione nessuna pronuncia va
emessa in merito alle spese processuali;
P.Q.M.
Dichiara estinto per rinuncia il giudizio di cassazione.
Così deciso in Roma il 27 settembre 2013.

Considerato,pertanto,che

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA