Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 21088 del 07/08/2019

Cassazione civile sez. trib., 07/08/2019, (ud. 10/04/2019, dep. 07/08/2019), n.21088

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TRIBUTARIA

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. Cirillo Ettore – Presidente –

Dott. Locatelli Giuseppe – Consigliere –

Dott. Napolitano Lucio – Consigliere –

Dott. Condello Pasqualina – Consigliere –

Dott. Gilotta Bruno – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

nel ricorso iscritto al n. 4629/2014 proposto da:

Portigon AG – Succursale di Milano, rappresentata e difesa dall’avv.

Stefano Fedele, presso il cui studio in Roma, via XX Settembre, 1,

è domiciliata;

– ricorrente –

contro

Agenzia delle Entrate, in persona del direttore pro tempore,

rappresentata dall’Avvocatura Generale dello Stato, con domicilio

legale in Roma, via dei Portoghesi, n. 12, presso l’Avvocatura

Generale dello Stato;

– controricorrente –

per l’annullamento della sentenza n. 85/36/13 del Commissione

Tributaria Regionale della Lombardia emessa inter partes il 27

giugno 2013:

letta la dichiarazione di rinuncia al ricorso ex art. 390 c.p.c., per

cessazione dalla materia del contendere a seguito del

riconoscimento, da parte dell’Agenzia delle Entrate, del credito

tributario della ricorrente;

preso atto dell’accettazione della predetta rinuncia da parte

dell’Agenzia delle Entrate, anche in merito alla totale

compensazione delle spese e per gli effetti di cui all’art. 391

c.p.c., u.c..

Fatto

RITENUTO

che nulla debba statuirsi in ordine al raddoppio del contributo unificato (cass., 23175/2015).

P.Q.M.

La Corte dichiara estinto per rinuncia il giudizio di cassazione.

Così deciso in Roma, il 10 aprile 2019.

Depositato in Cancelleria il 7 agosto 2019

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA