Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 2103 del 25/01/2022

Cassazione civile sez. VI, 25/01/2022, (ud. 03/11/2021, dep. 25/01/2022), n.2103

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CONTI Roberto Giovanni – Presidente –

Dott. CAPRIOLI Maura – rel. Consigliere –

Dott. LA TORRE Maria Enza – Consigliere –

Dott. LO SARDO Giuseppe – Consigliere –

Dott. DELLI PRISCOLI Lorenzo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 4680-2020 proposto da:

AGENZIA DELLE ENTRATE, (c.f. (OMISSIS)), in persona del Direttore pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12,

presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e

difende ope legis;

– ricorrente –

(OMISSIS) SRL, in persona del Curatore pro tempore, elettivamente

domiciliato in ROMA, VIA G. DONIZETTI, 10, presso lo studio

dell’avvocato STEFANO PETRECCA, che lo rappresenta e difende;

– controricorrente e ricorrente incidentale –

avverso la sentenza n. 7439/7/2018 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE del LAZIO, depositata il 26/10/2018;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 03/11/2021 dal Consigliere Relatore Dott. MAURA

CAPRIOLI.

 

Fatto

Ritenuto che:

L’Agenzia delle Entrate impugnava avanti alla CTR del Lazio la sentenza della CTP di Roma con cui era stato accolto il ricorso del contribuente riguardante il recupero di maggiori imposte Ires, Irap ed Iva relativamente alle operazioni di ritiro e sostituzione dei terminali radiomobili oggetto di intervento di attività di assistenza tecnica da parte della (OMISSIS) s.r.l. fallita nelle more del giudizio.

Il giudice di appello con sentenza n. 7439/2018, dato atto dell’intervenuta cessazione materia del contendere relativamente all’Irap ed Ires, rilevava che il contrasto esistente fra le parti in ordine alla qualificazione del rapporto per quel che attiene all’Iva andava risolto nel senso voluto dalla contribuente dovendosi inquadrare l’operazione nell’alveo della disciplina dell’appalto di servizi.

In questa prospettiva sottolineava come deponessero per tale qualificazione sia la lettera del contratto che la volontà delle parti evidenziando come la società (OMISSIS) non si fosse limitata ad acquistare i prodotti dalla Telecom ma avesse provveduto alla loro riparazione per conferirli ” rigenerati” a quest’ultima per lo stesso importo.

Osservava pertanto che i telefoni erano gli stessi e l’operazione, come configurata dalle parti, non generava un credito Iva sicché doveva ritenersi fondata la richiesta della società contribuente riguardante l’illegittimità dell’avviso per l’assenza di una obbligazione tributaria Iva.

L’Agenzia delle Entrate propone ricorso per cassazione affidato ad un unico motivo cui resiste la contribuente con controricorso illustrato da memoria evidenziando la necessità di una riunione con i procedimenti rg n. 4913/2020, rg n. 4673/2020 e rg n. 4668/2020 connotati da identità soggettiva ed oggettiva.

La Corte rileva la necessità di una trattazione unitaria dei sopra indicati procedimenti e poiché quelli contrassegnati dal rg n. 4913/2020, rg n. 4673/2020 sono stati già inviati alla sezione V.

P.Q.M.

La Corte rimette l’odierno procedimento alla sezione Quinta.

Così deciso in Roma, il 3 novembre 2021.

Depositato in Cancelleria il 25 gennaio 2022

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA