Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 20845 del 06/09/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. II, 06/09/2017, (ud. 30/05/2017, dep.06/09/2017),  n. 20845

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MATERA Lina – Presidente –

Dott. ORILIA Lorenzo – Consigliere –

Dott. ORICCHIO Antonio – Consigliere –

Dott. CORRENTI Vincenzo – Consigliere –

Dott. VARRONE Luca – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 26254/2014 proposto da:

A.B. DI G. E F.B. SNC, in persona del legale

rappresentante B.F., elettivamente domiciliato in TRIESTE,

VIA CARDUCCI 10, presso lo studio dell’avvocato PIERO GERIN, che lo

rappresenta e difende unitamente agli avvocati GIOVANNI DI LULLO,

CARMINE PULLANO;

– ricorrenti –

contro

C.G., N.G., C.M., M.E.,

D.L., D’.VI., D’.OL., elettivamente

domiciliati in ROMA, VIA R. GRAZIOLI LANTE 16, presso lo studio

dell’avvocato FABRIZIO SCHIAVONE, che li rappresenta e difende

unitamente all’avvocato SERGIO PACOR;

– controricorrenti –

e contro

T.G., CA.MA., S.M.,

MA.GI., G.M., ME.MA., L.T.V.,

TO.LI., c.f.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 714/2013 della CORTE D’APPELLO di TRIESTE,

depositata il 22/08/2013;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

30/05/2017 dal Consigliere Dott. LUCA VARRONE.

Fatto

RILEVATO IN FATTO

che:

A.B. di G. e B.B. s.n.c. in persona del legale rappresentante B.F. ha proposto ricorso per cassazione contro la sentenza n. 713 del 2013 della Corte d’Appello di Trieste in materia di azione di manutenzione del possesso;

si sono costituita con controricorso C.G., N.G., C.M., M.E., D.L., D’.Vi., D’.Ol.;

i ricorrenti, con atto notificato il 21 luglio 2016 e depositato in cancelleria il 20 aprile 2017, sottoscritto personalmente oltre che dal difensore, hanno dichiarato di rinunciare al ricorso;

i controricorrenti costituiti hanno presentato istanza di adesione alla rinuncia con atto del 26 luglio 2016 depositato in cancelleria il 10 agosto 2016; che l’istanza di adesione alla rinuncia è a firma dell’avv. Pacor, il quale è munito di procura speciale comprensiva anche della facoltà di rinunciare al ricorso.

Diritto

RITENUTO IN DIRITTO

che:

la rinuncia e l’accettazione hanno i requisiti richiesti dagli artt. 390 e 391 c.p.c. e, dunque, può essere dichiarata l’estinzione ai sensi dell’art. 391 c.p.c., come modificato con il D.Lgs. n. 40 del 2006, art. 15;

in considerazione dell’adesione alla rinuncia, non sussistono i presupposti per pronunciare alcuna condanna alle spese del presente grado del giudizio, spese che debbono intendersi compensate per intero tra le parti.

PQM

 

Visti gli artt. 390 e 391 c.p.c.;

dichiara l’estinzione del giudizio.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Seconda Civile, il 30 maggio 2017.

Depositato in Cancelleria il 6 settembre 2017

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA