Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 20477 del 02/08/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 20477 Anno 2018
Presidente: AMENDOLA ADELAIDE
Relatore: SCARANO LUIGI ALESSANDRO

ORDINANZA INTERLOCUTORIA
sul ricorso 15196-.2017 proposto da:
SULC.IS & MIERCURI COMP. SRL, ROMA SISTENI &
CONIVINIONI SRL, in persona del legale rappresentante pro
tempore, elettivamente domiciliate in ROMA, VIA QUINTILIO
VARO 13, presso lo studio dell’avvocato NI_ASSIMILIANO CAPPA,
che le rappresenta e difende;
– ricorrenti 14

contro

VACCA ESTER;
– intimata avverso la sentenza n. 7114/2016 della CORTE D’APPELLO di
ROMA, depositata il 05/12/2016;

Data pubblicazione: 02/08/2018

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 08/05/2018 dal Consigliere Dott. LUIGI

ALESSANDRO SCARANO.

Ric. 2017 n. 15196 sez. M3 – ud. 08-05-2018
-2-

Rg. 15196/2018

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO
Con sentenza del 5/12/2016 la Corte di Appello di Roma ha
dichiarato inammissibile perché tardivo il gravame interposto dalle
società Roma Sisteni Comvinioni s.r.l. e Sulc. is & Miercuri Comp.
s.r.l. (cessionaria di ramo d’azienda) in relazione alla pronunzia Trib.

corresponsione dell’indennità di avviamento commerciale spiegata nei
confronti della sig.ra Ester Vacca, nonché di accoglimento della
eccezione di compensazione da quest’ultima sollevata.
Avverso la suindicata pronunzia della corte di merito le società
Roma Sisteni Comvinioni s.r.l. e Sulc. is & Miercuri Comp. s.r.l.
propongono ora ricorso per cassazione, affidato a 4 motivi, illustrati
da memoria.
L’intimata non ha svolto attività difensiva.
MOTIVI DELLA DECISIONE
Va pregiudizialmente osservato che a seguito del ricevimento della
proposta del relatore

ex art. 380 bis c.p.c. i ricorrenti hanno

presentato istanza di rimessione della causa al Primo Presidente per
l’eventuale relativa assegnazione alle Sezioni Unite di questa Corte,
stante il contrasto asseritamente sussistente in tema di notifica ex
art. 140 c.p.c.
Visto l’art. 380 bis, 3° co., c.p.c. il Collegio ritiene di disporre la
trattazione della causa in pubblica udienza.
Atteso il tenore della memoria ex art. 378 c.p.c. prodotta dai
ricorrenti ne dispone la trasmissione, unitamente agli atti di causa, al
P.G. presso questa Corte e al C.N.F.
,

3

Roma n. 1686/2014, di accoglimento della domanda di

Rg. 15196/2018

P.Q.M.
La Corte rimette la causa alla pubblica udienza. Dispone che copia
della memoria ex art. 378 c.p.c. e degli atti di causa venga trasmessa
al Procuratore Generale presso questa Corte e al C.N.F.

Il Presidente
,

igititlt

Roma, 8/5/2018

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA