Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 20323 del 31/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 20323 Anno 2018
Presidente: D’ASCOLA PASQUALE
Relatore: GRASSO GIUSEPPE

ORDINANZA PER CORREZIONE DI ERRORE
MATERIALE
sul ricorso 28084-2017 proposto da:
LA SFINGE IMMOBILIARE & SERVIZI SRL IN
LIQUIDAZIONE, elettivamente domiciliata in ROMA, PIAZZA
CAVOUR, presso la CORTE DI CASSAZIONE, rappresentata e
difesa dall’avvocato FRANCESCO DRAGONE;
– ricorrente contro
DE PASCALIS RAFFAELE;
– intimato avverso l’ordinanza del TRIBUNALE di LECCE, depositata il
08/07/2014;

Data pubblicazione: 31/07/2018

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 08/03/2018 dal Consigliere Dott. GIUSEPPE
GRASSO;
ritenuto che l’avv. Francesco Dragone, difensore di Raffaele De
Pascalis, ricorrente nel processo n. 20231/2014, definito con ordinanza

ricorso, con condanna della controparte, La Sfinge Immobiliare e
Servizi s.r.1., ricorre affinché, a correzione di materiale errore, venga
disposta la distrazione in favore del medesimo, dichiaratosi antistatario
nel controricorso;
considerato che, in effetti, per mero materiale errore la invocata
distrazione non consta essere stata disposta, pur sussistendo il
presupposto della dichiarazione di cui detto e che, per ovviare al fine,
siccome affermato dalle S.U. (sent. n. 16037 del 7/7/2010), può
procedersi, siccome in dispositivo, con le modalità della correzione
degli errori materiali (artt. 287 e 288, cod. proc. civ.), anche allo scopo
di cui all’art. 391 bis, cod. proc. civ.;

P.Q.M.
dispone, a correzione di materiale errore omissivo, che nel dispositivo
della ordinanza di questa Sezione n. 27630/017, depositata il
21/11/2017, dopo le parole “che liquida” debba aggiungersi
l’espressione: “distratte in favore dell’avv. Francesco Dragone del Foro
di Lecce”, mandando alla Cancelleria per le annotazioni di legge.
Così deciso in Roma 1’8/3/ 2018

n. 27630/2017, depositata il 21/11/2017, con la quale venne accolto il

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA