Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 20278 del 25/07/2019

Cassazione civile sez. VI, 25/07/2019, (ud. 27/06/2019, dep. 25/07/2019), n.20278

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 3

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. FRASCA Raffaele – Presidente –

Dott. SCRIMA Antonietta – Consigliere –

Dott. GIANNITI Pasquale – Consigliere –

Dott. TATANGELO Augusto – rel. Consigliere –

Dott. D’ARRIGO Cosimo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso iscritto al numero 12811 del ruolo generale dell’anno

2018, proposto da:

S.G. (C.F.: (OMISSIS)) F.C. (C.F.:

(OMISSIS)) rappresentati e difesi dall’avvocato Pilerio Spadafora

(C.F.: SPD PLR 44P08 D986C);

– ricorrenti –

nei confronti di:

ARTIGIANCOOP a r.l. (C.F.: non indicato), in persona del legale

rappresentante pro tempore; M.N. (C.F.: non indicato);

B.L. (C.F.: non indicato)

– intimati –

per la cassazione della sentenza della Corte di appello di Roma n.

2133/2018, pubblicata in data 4 aprile 2018;

udita la relazione sulla causa svolta nella camera di consiglio in

data 27 giugno 2019 dal consigliere Tatangelo Augusto.

Fatto

RILEVATO

che:

Nel corso del processo esecutivo per espropriazione immobiliare promosso dalla Artigiancoop a r.l. nei confronti di M.N. e B.L., i terzi S.G. e F.C. hanno proposto opposizione all’esecuzione, ai sensi dell’art. 619 c.p.c..

L’opposizione è stata rigettata dal Tribunale di Viterbo.

La Corte di Appello di Roma ha confermato la decisione di primo grado.

Ricorrono il S. e la F., sulla base di due motivi.

Non hanno svolto attività difensiva in questa sede gli intimati.

E’ stata disposta la trattazione in camera di consiglio, in applicazione degli artt. 375,376 e 380 bis c.p.c., in quanto il relatore ha ritenuto che il ricorso fosse destinato ad essere dichiarato inammissibile/manifestamente infondato.

E’ stata quindi fissata con decreto l’adunanza della Corte, e il decreto è stato notificato alle parti con l’indicazione della proposta.

I ricorrenti hanno depositato memoria ai sensi dell’art. 380 bis c.p.c., comma 2.

Diritto

CONSIDERATO

che:

Il ricorso in esame pone la problematica relativa al regime processuale applicabile alle produzioni documentali avvenute nei giudizi di opposizione all’esecuzione e/o agli atti esecutivi la cui fase introduttiva (in quanto successivi all’inizio dell’esecuzione) è soggetta al regime della struttura bifasica e, in particolare, al regime da applicare per i documenti eventualmente depositati dall’opponente nel corso della fase sommaria davanti al giudice dell’esecuzione, ma poi da questi non prodotti nuovamente nei termini stabiliti per le attività istruttorie e neanche semplicemente allegati al proprio fascicolo di parte, al momento della decisione della causa, nel corso della fase a cognizione piena del giudizio stesso, e ciò anche con riguardo all’interpretazione dell’art. 186 disp. att. c.p.c., disposizione rimasta invariata pur a seguito della introduzione del regime cd. bifasico delle opposizioni esecutive successive all’inizio dell’esecuzione.

Di tale questione, ad avviso della Corte, per il suo rilievo nomofilattico, è opportuna la trattazione in pubblica udienza.

P.Q.M.

La Corte:

– rimette la trattazione del ricorso alla pubblica udienza della Terza Sezione.

Così deciso in Roma, il 27 giugno 2019.

Depositato in Cancelleria il 25 luglio 2019

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA