Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 20211 del 21/08/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. II, 21/08/2017, (ud. 03/05/2017, dep.21/08/2017),  n. 20211

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. PETITTI Stefano – Presidente –

Dott. LOMBARDO Luigi Giovanni – Consigliere –

Dott. CORRENTI Vincenzo – rel. Consigliere –

Dott. GRASSO Giuseppe – Consigliere –

Dott. CRISCUOLO Mauro – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 3932-2014 proposto da:

“S.G.B. S.r.l.” p.iva (OMISSIS), in persona del legale rappresentante

pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, PIAZZA GENTILE DA

FABRIANO 3, presso lo studio dell’avvocato FRANCESCO CAVALIERE, che

la rappresenta e difende unitamente all’avvocato NICOLA POLI;

– ricorrente –

contro

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI (successore ex lege

dell’AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO – AAMS) c.f.

(OMISSIS), in persona del legale rappresentante pro tempore,

domiciliata ex lege in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12, presso

l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e difende ope

legis;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 314/2013 del TRIBUNALE di LUCCA, depositata il

21/05/2013;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

03/05/2017 dal Consigliere Dott. CORRENTI VINCENZO;

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

CAPASSO LUCIO che ha concluso per l’estinzione del procedimento per

intervenuta rinuncia;

udito l’Avvocato CAVALIERE RAFFAELE, con delega dell’Avvocato

FRANCESCO CAVALIERE difensore della ricorrente, che ha chiesto

l’estinzione del ricorso per rinuncia.

Fatto

FATTO E DIRITTO

La Corte, rilevato che parte ricorrente ha rinunziato al ricorso chiedendo la compensazione delle spese e controparte ha aderito alla richiesta per cui non bisogna provvedere sulle spese.

PQM

 

Dichiara estinto per rinunzia il procedimento di Cassazione.

Così deciso in Roma, 3 maggio 2017.

Depositato in Cancelleria il 21 agosto 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA