Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 20210 del 21/08/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. II, 21/08/2017, (ud. 28/04/2017, dep.21/08/2017),  n. 20210

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. PETITTI Stefano – Presidente –

Dott. MANNA Felice – Consigliere –

Dott. D’ASCOLA Pasquale – Consigliere –

Dott. COSENTINO Antonello – rel. Consigliere –

Dott. SCARPA Antonio – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 6500-2017 iscritto d’ufficio per la correzione della

sentenza n. 4192/2017 della Corte di Cassazione depositata il

16.2.2017 sul ricorso n. 15413-2012 proposto da:

M.A., MA.MA., elettivamente domiciliati in ROMA,

FOGLIANO 4/A, presso lo studio dell’avvocato BARLETTA PAOLO,

rappresentati e difesi dall’avvocato BARLETTA CALDARERA GIUSEPPE;

– ricorrenti –

contro

F.C., T.A., elettivamente domiciliati in ROMA,

LARGO ORAZI E CURIAZI 3, presso lo studio dell’avvocato VITTORIO

OLIVIERI, rappresentati e difesi dall’avvocato GIUSEPPE SILECI;

– controricorrenti –

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

28/04/2017 dal Consigliere Dott. COSENTINO ANTONELLO.

Fatto

RILEVATO IN FATTO

che con istanza datata 8.3.17 i signori F.C. e T.A. hanno sollecitato questa Corte a procedere, nell’esercizio del potere ufficioso di cui all’art. 391 bis c.p.c., comma 1, secondo periodo, come modificato dal D.L. n. 167 del 2016, convertito, con modificazioni, con la L. n. 197 del 2016 – alla correzione dell’errore materiale della sentenza della Corte di cassazione n. 4192/17, depositata il 16 febbraio 2017, con la quale, in accoglimento del ricorso presentato dai signori Ma.Ma. e M.A. nei confronti dei suddetti signori F. e T., è stata cassata la sentenza della corte d’appello di Catania numero 1558/11, depositata il 30 novembre 2011, con rinvio “ad altra sezione della Corte d’Appello di Firenze” (dispositivo e quartultimo capoverso della motivazione della sentenza di cui si chiede la correzione);

che, conseguentemente, è stato aperto di ufficio un procedimento per correzione di errore materiale, portato, previa nomina di un relatore, nell’adunanza di camera di consiglio della Seconda sezione civile del 28.4.17;

Diritto

CONSIDERATO IN DIRITTO

che l’errore materiale denunciato dai ricorrenti è reso manifesto dal rilievo che nella sentenza di cui si chiede la correzione si dispone il rinvio ad “altra sezione”; disposizione che non avrebbe ragion d’essere se questa Corte avesse effettivamente inteso rinviare la causa ad una corte d’appello diversa da quella che aveva emesso la sentenza cassata;

che quindi è in sostanza palese che la Corte di cassazione, nella sentenza n. 4192/17, intendeva disporre il rinvio ad altra sezione corte d’appello di Catania;

che non vi è luogo a regolazione di spese, in ragione della natura ufficiosa del procedimento.

PQM

 

La Corte dispone la correzione della sentenza della Corte Suprema di Cassazione, Sezione Seconda Civile, n. 4192/17, depositata il 16 febbraio 2017 (udienza 18.1.17) nei termini che seguono:

– a pagina 11, rigo 11, dove si legge “la causa va rinviata per nuovo esame nel senso di cui in motivazione ad altra sezione della Corte d’Appello di Firenze”, la parola “Firenze” va sostituita con la parola “Catania”;

– a pagina 12, righi 4 e 5, dove si legge ” rinvia ad altra sezione della Corte d’Appello di Firenze”, la parola “Firenze” va sostituita con la parola “Catania”;

Si dispone l’annotazione della presente ordinanza sull’originale della sentenza oggetto di correzione.

Così deciso in Roma, il 28 aprile 2017.

Depositato in Cancelleria il 21 agosto 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA