Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 20007 del 27/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. L Num. 20007 Anno 2018
Presidente: MANNA ANTONIO
Relatore: LEO GIUSEPPINA

ORDINANZA

sul ricorso 19160-2012 proposto da:
MAURIELLO GIUSEPPE, domiciliato in ROMA, PIAZZA
CAVOUR,

presso la Cancelleria della Corte di

Cassazione,

rappresentato e difeso dallAvvocato

GIUSEPPE MAURIELLO, giusta delega in atti;
– ricorrente contro

FONDIARIA SAI ASSICURAZIONI S.P.A.,
2017

DI MARTINO

ANTONIO;
– intimati –

3269

avverso la sentenza n. 572/2012 della CORTE D’APPELLO
di SALERNO, depositata il 12/06/2012 R.G.N.
1419/2010.

Data pubblicazione: 27/07/2018

R.G. n. 19160/2012

RILEVATO
che Giuseppe Mauriello, a seguito della pronunzia della Corte di
legittimità n. 18564/2010 – con la quale era stata cassata con rinvio la
sentenza della Corte di Appello di Salerno n. 95/2008 -, ha riassunto
la causa, nei termini di legge, dinanzi alla predetta Corte, la quale, con
sentenza depositata in data 12/6/2012, ha respinto il gravame

S.p.A., avverso la pronunzia del Tribunale della stessa sede che,
nell’accogliere il ricorso proposto dal dipendente, aveva compensato
integralmente tra le parti le spese di lite;
che per la cassazione della sentenza ricorre il Mauriello articolando tre
motivi;
che la Fondiaria SAI Assicurazioni S.p.A. è rimasta intimata;
che il P.G. non ha formulato richieste

CONSIDERATO
che con il ricorso si censura: 1) la nullità della sentenza per violazione
e falsa applicazione degli artt. 91 e 92 c.p.c., nonché per omessa
motivazione sul punto della compensazione delle spese, in riferimento
all’art. 360, primo comma, nn. 3 e 5, c.p.c., e si lamenta che la Corte
territoriale, in sede di rinvio, «nel rimuovere il vizio di
motivazione», abbia argomentato che <

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA