Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 19885 del 26/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 19885 Anno 2018
Presidente: CIRILLO ETTORE
Relatore: MANZON ENRICO

ORDINANZA INTERLOCUTORIA
sul ricorso 12548-2017 proposto da:
AGENZIA DELLE ENTRATE (C.P. 06363391001), in persona del
Direttore pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI
PORTOGHESI 12, presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO
STATO, che la rappresenta e difende ope legis;

– ricorrente contro
MOTOSPEED ITALIA SRL;

– intimata avverso la sentenza n. 1821/21/2016 della COMMISSIONE
TRIBUTARIA REGIONALE di PALERMO, depositata il
09/05/2016;

Data pubblicazione: 26/07/2018

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 21/06/2018 dal Consigliere Dott. ENRICO
MANZON.
Rilevato che:
Con sentenza in data 14 marzo 2016 la Commissione tributaria

l’appello proposto dall’Agenzia delle entrate, ufficio locale, avverso la
sentenza n. 113/1/12 della Commissione tributaria provinciale di
Caltanisetta che aveva accolto il ricorso della MOTOSPEED Italia srl
contro l’avviso di accertamento per II.DD. ed IVA 2001. La CTR
osservava in particolare che era fondata l’eccezione, tra le altre,
motivante il ricorso introduttivo della lite di nullità della notifica
dell’avviso di accertamento impugnato.
Avverso la decisione ha proposto ricorso per cassazione l’ Agenzia
delle entrate deducendo due motivi.
L’intimata società contribuente non si è difesa.
Considerato che:
Con il primo motivo —ex art. 360, primo comma, n. 4, cod. proc. civ.l’agenzia fiscale ricorrente lamenta il vizio di ultrapetizione per
violazione dell’art. 112, cod. proc. civ., poiché la CTR ha affermato la
nullità della notifica dell’avviso di accertamento impugnato, essendo
invece eccepito dalla società contribuente la nullità “derivata” dell’atto
impositivo per nullità della notifica del PVC prodromico allo stesso.
Al fine di verificare l’effettiva sussistenza di tale error in procedendo risulta
necessario acquisire il fascicolo dei gradi di merito, onde in particolare
esaminare il contenuto dell’atto di appello per poterne parametrare il
contenuto della sentenza impugnata.
PQM

Ric. 2017 n. 12548 sez. MT – ud. 21-06-2018
-2-

regionale della Sicilia, sezione distaccata di Caltanisetta, respingeva

La Corte dispone l’acquisizione del fascicolo dei gradi di merito e
rinvia la causa a nuovo ruolo.
Così deciso in Roma, 21 giugno 2018

Il Pre

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA