Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 19816 del 26/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 19816 Anno 2018
Presidente: AMENDOLA ADELAIDE
Relatore: SCARANO LUIGI ALESSANDRO

ORDINANZA
sul ricorso 11741-2017 proposto da:MAROTTA MICHAELA, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA
PAIS ETTORE 18, presso lo -studio dell’avvocato ELISABETTA
CERIOLI, rappresentata e difesa dall’avvocato FRANCESCO)
TERMINI;

– ricorrente contro
AUTO CARACCIOLO SRL, in persona del legale rappresentante pro
tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DIREDAUA 2,
presso lo studio dell’avvocato GIOVANNI CRESC ELLA,
rappresentata e difesa dall’avvocato LUISA DI PIERRO;

– controricorrente e ricorrente incidentale avverso la sentenza n. 296/2017 della CORTE D’APPELLO di
LECCE, depositata il 13/03/2017;

Data pubblicazione: 26/07/2018

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 20/03/2018 dal Consigliere Dott. LUIGI

ALESSANDRO SCARANO.

Ric. 2017 n. 11741 sez. M3 – ud. 20-03-2018
-2-

Rg. 11741/2017

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO
La sig.ra Michela Marotta propone ricorso per cassazione avverso
la sentenza della Corte d’Appello di Lecce n. 296/17.
Resiste con controricorso la società Auto Caracciolo s.r.l.
MOTIVI DELLA DECISIONE
Va pregiudizialmente osservato che anteriormente all’udienza

ricorsi, con rispettiva accettazione sottoscritta dalle parti e dai
rispettivi difensori, con richiesta di compensazione delle relative
spese.
Il giudizio di cassazione va pertanto dichiarato estinto per
rinunzia, con compensazione tra le parti delle relative spese.
P.Q.M.
La Corte dichiara il giudizio di cassazione estinto per rinunzia.
Compensa tra le parti le relative spese.
Roma, 20/3/2018

Il Presidente

QAM

camerale è stata depositata in Cancelleria dichiarazione di rinunzia ai

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA