Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 1973 del 26/01/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 5 Num. 1973 Anno 2018
Presidente: DI IASI CAMILLA
Relatore: DE MASI ORONZO

ORDINANZA

sul ricorso 22130-2014 proposto da:
COMUNE DI CORCIANO, elettivamente domiciliato in
ROMA VIA GIUSEPPE FERRARI 2, presso lo studio
dell’avvocato ANGELO STEFANORI, rappresentato e
difeso dall’avvocato GUGLIELMO CASTALDO;
– ricorrente –

2017
3113

contro

AGRICOLA I TOPPI SOCIETA’ SEMPLICE, domiciliato
in ROMA PIAZZA CAVOUR presso la cancelleria

Data pubblicazione: 26/01/2018

della CORTE DI CASSAZIONE,

rappresentato e

difeso dall’Avvocato ISABELLA DE BELLIS SCIARRA;
– controricorrente

la

COMM.TRIB.REG.

sentenza
di

n.

PERUGIA,

235/2014
depositata

della
il

01/04/2014;
udita la relazione della causa svolta nella
camera di consiglio del 19/12/2017 dal
Consigliere Dott. ORONZO DE MASI.

avverso

RILEVATO

che la Commissione Tributaria Regionale dell’Umbria, con sentenza n. 235/1/14,
depositata l’ 1/4/2014, accoglieva l’appello proposto dalla Agricola I Toppi società
semplice, nei confronti del Comune di Corciano, e riformava la decisione della
Commissione Tributaria Provinciale di Perugia, che aveva respinto il ricorso della
contribuente, avente ad oggetto gli avvisi di accertamento, ed i consequenziali atti di

(TARSU), riferita agli anni dal 2005 al 2010, ricorso con il quale si contestava il
diniego della riduzione del 70% del tributo, in applicazione dell’art. 11 bis del
Regolamento Comunale, per le utenze distanti oltre 300 metri dal punto di raccolta;
che secondo il Giudice di appello la decisione di primo grado non è corretta atteso
che, nel contesto fattuale risultante dalle risultanze probatorie acquisite nel giudizio,
“l’inizio della proprietà privata, con un unico accesso carrozzabile, dista dal punto di
raccolta <

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA