Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 19716 del 17/09/2010

Cassazione civile sez. trib., 17/09/2010, (ud. 11/02/2010, dep. 17/09/2010), n.19716

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TRIBUTARIA

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ALTIERI Enrico – Presidente –

Dott. D’ALONZO Michele – Consigliere –

Dott. BOGNANNI Salvatore – Consigliere –

Dott. PARMEGGIANI Carlo – Consigliere –

Dott. POLICHETTI Renato – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

COMUNE di GRUMOLO DELLE ABBADESSE (VI) in persona del sindaco pro –

tempore, rappresentato e difeso, in virtù di procura speciale, dal

Prof. Avv. D’Ayala Valva Francesco, nel cui studio in Roma, viale

Parioli 43, è elettivamente domiciliato;

– ricorrente –

contro

R.S.;

– intimato –

per la cassazione della sentenza della sentenza n. 20/22/05 della

commissione tributaria regionale del Veneto, depositata il 21 aprile

2005 e notificata il 13 maggio 2005;

Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

consigliere relatore Dott. Renato Polichetti;

udito, per il Comune ricorrente, il Prof. Avv. Francesco D’Ayala

Valva, il quale ha chiesto che il processo sia dichiarato estinto per

rinuncia;

udito il P.M., in persona del sostituto procuratore generale Dott.

SEPE Ennio Attilio, il quale ha concluso in conformità.

 

Fatto

RITENUTO IN FATTO

Che i difensori delle parti hanno presentato dichiarazione di rinuncia agli atti del processo, con accettazione della controparte e con richiesta di compensazione delle spese;

Sentite le conformi conclusioni del Procuratore Generale.

P.Q.M.

V. l’art. 390 cod. proc. civ.;

dichiara l’estinzione del processo e compensa le spese.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Tributaria, il 11 febbraio 2010.

Depositato in Cancelleria il 17 settembre 2010

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA