Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 19697 del 07/08/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 07/08/2017, (ud. 25/05/2017, dep.07/08/2017),  n. 19697

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 3

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. AMENDOLA Adelaide – Presidente –

Dott. FRASCA Raffaele – Consigliere –

Dott. OLIVIERI Stefano – Consigliere –

Dott. SCRIMA Antonietta – rel. Consigliere –

Dott. VINCENTI Enzo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso per conflitto di competenza, iscritto al n. 2571/2017

R.G., sollevato dal Tribunale di Paola con ordinanza del 20/01/2017,

nel procedimento vertente tra:

AUTOTRASPORTI B.G. & FIGLI S.N.C.;

E

EQUITALIA SUD S.P.A., COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO, COMUNE DI ISOLA

CAPO RIZZUTO, COMUNE DI BIGARELLO, PREFETTURA DI SALERNO, PREFETTURA

DI COSENZA, PREFETTURA DI VICENZA, COMUNE DI BONIFATI, PREFETTURA DI

FIRENZE, PREFETTURA DI LUCCA, PREFETTURA DI BRESCIA, PREFETTURA DI

CASERTA, PREFETTURA DI REGGIO CALABRIA, PREFETTURA DI ROMA, COMUNE

DI BELVEDERE MARITTIMO, PREFETTURA DI VIBO VALENTIA, COMUNE DI

MILANO, PREFETTURA DI BRINDISI, COMUNE DI LONGOBARDI, PREFETTURA DI

BOLOGNA, PREFETTURA DI CATANZARO, FEDERAZIONE DEI COMUNI DI

CAMPOSAMPIERESE, ed iscritto al n. 1247/2016 R.G. di quell’Ufficio;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 25/05/2017 dal Consigliere Dott. ANTONIETTA SCRIMA;

lette le conclusioni scritte del Pubblico Ministero, in persona del

Sostituto Procuratore Dott. SGROI Carmelo, che, visti gli artt. 45,380 ter-c.p.c., chiede che la Corte di Cassazione, in camera di

consiglio:

a) in via principale, dichiari inammissibile l’istanza per

regolamento di competenza in premessa;

Fatto

b) in subordine, dichiari la competenza del Giudice di pace di Paola. RITENUTO

che:

con ordinanza del 20 gennaio 2017, il Tribunale di Paola ha richiesto d’ufficio il regolamento di competenza in relazione alla causa introdotta da Autotrasporti B.G. & Figli s.n.c. nei confronti di Equitalia Sud S.p.a. e dei Comuni e delle Prefetture indicate in epigrafe nonchè nei confronti della Federazione dei Comuni di Camposampierese, avente ad oggetto l’opposizione avverso un’intimazione di pagamento relativa a cartelle esattoriali inerenti a violazioni del C.d.S., sul rilievo che la competenza spetterebbe per materia al Giudice di Pace;

in relazione alla causa in parola il Giudice di pace di Paola aveva già dichiarato la sua incompetenza, ritenendo competente per valore il Tribunale di Paola.

Diritto

RILEVATO

che:

le parti non hanno svolto attività difensiva in questa sede;

il P.M. presso quest’Ufficio ha chiesto, in via principale, che sia dichiarata inammissibile l’istanza di regolamento, per essere stato il provvedimento che solleva il conflitto di competenza pronunciato in sede di udienza fissata per la precisazione delle conclusioni, e, in subordine, che sia dichiarata la competenza del Giudice di pace di Paola.

Considerato che:

il Primo Presidente, sulla base delle ordinanze interlocutorie n. 2567 e n. 2568 del 31 gennaio 2017 e n. 4176 del 16 febbraio 2017 di questa Sesta Sezione Civile – 3, ha rimesso all’esame delle Sezioni Unite la questione di massima di particolare importanza relativa alla natura giuridica della competenza del Giudice di pace in materia di sanzioni amministrative irrogate per violazioni delle norme del C.d.S.;

in particolare, è stato richiesto un intervento chiarificatore in relazione a) alla natura giuridica della competenza relativa alle controversie aventi ad oggetto sanzioni amministrative per violazioni del C.d.S. del Giudice di pace e se, in proposito, debba distinguersi tra opposizione all’ordinanza ingiunzione e opposizione al verbale di accertamento; b) se siffatti criteri di competenza vadano applicati anche con riferimento all’impugnativa del fermo o del preavviso di fermo, in quanto azione di accertamento negativo;

appare, pertanto, necessario rinviare la decisione del presente regolamento all’esito della decisione delle Sezioni Unite di questa Corte.

PQM

 

La Corte rinvia la causa a nuovo ruolo in attesa della decisione delle Sezioni Unite sulle questioni rimesse con le ordinanze interlocutorie n. 2567 e n. 2568 del 31 gennaio 2017 e n. 4176 del 16 febbraio 2017.

Si comunichi.

Così deciso in Roma, il 25 maggio 2017.

Depositato in Cancelleria il 7 agosto 2017

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA