Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 1950 del 25/01/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 1950 Anno 2018
Presidente: MANNA FELICE
Relatore: CORRENTI VINCENZO

ORDINANZA
sul ricorso iscritto al n. 494-2017 R.G. proposto da:
PA RISI

VITO,

elettivamente

domiciliato

in

ROMA,

CIRCONVALLAZIONE CLODI A n.36, presso lo studio
dell’avvocato MAURIZIO ASPRONE, rappresentato e difeso
dall’avvocato CIRO ESPOSITO;

– ricorrente contro
REGIONE CAMPANIA, UNITA’ SANITARIA LOCALE n.52 DI
SARNO ;

– intimati per regolamento di competenza avverso la sentenza n. 5400/2016 del
TRIBUNALE di SALERNO, depositata il 22/11/2016;

Data pubblicazione: 25/01/2018

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 19/10/2017 dal Consigliere Dott. VINCENZO
CORRENTI;
lette le conclusioni scritte dal Pubblico Ministero, in persona del
Sostituto Procuratore Generale Corrado dr. Mistri che ha chiesto che

regolamento di competenza, dichiarando la competenza del Tribunale
di Salerno in composizione monocratica alla trattazione della suddetta
controversia e conseguenti statuizioni in ordine alla prosecuzione del
processo avanti al suddetto giudice, ai sensi dell’art. 49, secondo
comma, cod. proc. civ..

Ric. 2017 n. 00494 sez. M2 – ud. 19-10-2017
-2-

la Corte di Cassazione, in camera di consiglio, accolga l’istanza di

FATTO E DIRITTO
Parisi Vito propone regolamento necessario di competenza ex art.
42 cpc avverso la sentenza del tribunale di Salerno che
definitivamente pronunziando sulla opposizione a d.i. della Regione

l’incompetenza del Tribunale di Salerno, essendo competente
quello di Napoli, e la nullità del d.i. e, non definitivamente
pronunziando sulla opposizione della Unità Sanitaria Locale di
Sarno n. 52 in gestione liquidatoria, ne ha dichiarato la
legittimazione passiva, rigettando l’eccezione di prescrizione
presuntiva
I motivi di ricorso sono indicati nella mancata specificazione di tutti
i fori alternativamente concorrenti essendosi la Regione limitata ad
invocare gli artt. 19 e 20 II cpc.
Le controparti non hanno replicato.
Il PG Mistri ha proposto l’accoglimento del ricorso che il Collegio
condivide.
Invero la Regione ha specificamente contestato, quanto ai fori
concorrenti di cui all’art. 20 cpc, solo quello destinatae solutionis
invocando la competenza del Tribunale di Napoli, sede della
regione e dell’ufficio di tesoreria omettendo ogni riferimento al
forum contractus ed a quello generale, fori alternativi sui quali può
ben radicarsi la competenza per territorio ( Cass. 12.1.2015 n.
270).

Campania nei confronti di esso ing. Parisi, ha dichiarato

Donde l’accoglimento del ricorso, la cassazione della senanza e la
declaratoria di competenza del Tribunale di Salerno che
provvederà anche sulle spese.
P.Q.M.

Salerno, cui rimette la causa anche per le spese.
Roma 19 ottobre 2017
e

11Funziona . . dip’io
io

TALAR

DEPOSITATO IN CANCELLERii4
Roma,

I 5, 6El 2111

La Corte accoglie il ricorso, dichiara la competenza del Tribunale di

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA