Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 1931 del 29/01/2014


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Decr. Sez. L Num. 1931 Anno 2014
Presidente:
Relatore:

nella causa vertente tra:
POSTE ITALIANE SPA, in persona del legale rappresentante pro-tempore, rappresentata e difesa
dall’avvocato Roberto Pessi, elettivamente domiciliata in Roma, presso il suo studio in Roma, Via
Po 25;
ricorrente
contro
GRELLI FABRIZIO, rappresentato e difeso dagli avvocati Maurizio Riommi e Carlo Micheli,
elettivamente domiciliato in Roma, Piazza Tarquinia 5/D, presso lo studio dell’avvocato Maria
Luisa Falla Trella;
controricorrente
avverso la sentenza definitiva della Corte d’appello di Perugia n. 47/2009 depositata il 14/02/2009,
nr.g. 991/2006

Ritenuto che — dalla documentazione prodotta — risultano la rinuncia di parte ricorrente al ricorso e
l’adesione di controparte alla rinuncia;
P.Q.M.
Visti gli articoli 390 e 391 c.p.c.,
dichiara estinto il processo; nulla per spese.
Roma, l t s/Imr,noi\o 20(ct

—Qt t,0,-

urrionar
Dotusa Cinzia t

Il Iysidente
Fabrizio ANI CANEVARI
7 LLA

Data pubblicazione: 29/01/2014

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA