Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 19308 del 18/07/2019

Cassazione civile sez. VI, 18/07/2019, (ud. 20/02/2019, dep. 18/07/2019), n.19308

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE L

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ESPOSITO Lucia – Presidente –

Dott. RIVERSO Roberto – Consigliere –

Dott. SPENA Francesca – rel. Consigliere –

Dott. CAVALLARO Luigi – Consigliere –

Dott. DE FELICE Alfonsina – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 27543-2018 proposto da:

FLLI G. SNC, in persona del socio e legale rappresentante pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA LUTEZIA 5, presso lo

studio dell’avvocato RODOLFO ROMEO, rappresentato e difeso

dall’avvocato ANDREA GRECO;

– ricorrente –

contro

EQUITALIA SUD SPA (OMISSIS), INPS – ISTITUTO NAZIONALE DELLA

PREVIDENZA SOCIALE;

– intimati –

avverso l’ordinanza n. 11728/2018 della CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

di ROMA, depositata il 14/05/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 20/02/2019 dal Consigliere Relatore Dott. FRANCESCA

SPENA.

Fatto

RILEVATO

che questa Corte con ordinanza in data 8 marzo – 14 maggio 2018 numero 11728 accoglieva il ricorso proposto dalla società FRATELLI G. snc (in prosieguo: la società) avverso la sentenza della Corte d’appello di Reggio Calabria del 4 febbraio 2016 numero 1745/2015 e, per l’effetto, cassava la sentenza impugnata e rinviava la causa alla Corte d’Appello di Catanzaro;

che la società ha proposto ricorso ex art. 391 bis c.p.c. per la correzione dell’errore materiale contenuto nella intestazione della ordinanza, esponendo che benchè il giudizio fosse stato incardinato e si si fosse svolto, nelle fasi di merito e nel grado di legittimità, nei confronti DELL’INPS, della società SCCI spa e della società EQUITALIA SUD S.p.A. nel frontespizio della ordinanza veniva indicata come parte resistente l’INAIL in luogo dell’INPS;

che la proposta del relatore è stata comunicata alle parti – unitamente al decreto di fissazione dell’udienza – ai sensi dell’art. 380 bis c.p.c., come richiamato dall’art. 391 bis c.p.c..

Diritto

CONSIDERATO

che il ricorso è fondato, essendosi il giudizio svolto nei confronti dell’INPS, in proprio e quale procuratore speciale della società SCCI spa sia nei gradi di merito che nel grado di legittimità, ove l’INPS era rappresentata e difesa dagli avvocati Antonino Sgroi, Lelio Maritato, Carla d’Aloisio, Emanuele De Rose, Giuseppe Matano, Ester Ada Vita Sciplino, giusta procura speciale in calce al ricorso notificato.

P.Q.M.

La Corte accoglie il ricorso e dispone la correzione dell’errore mai riale della ordinanza n. 11728/2018, con indicazione nella epigrafe della ordinanza e nella motivazione quale parte controricorrente in luogo dell'”INAIL” dell'”INPS”, in proprio e quale mandatario di SCCI spa, rappresentata e difesa dagli avvocati Antonino Sgroi, Lelio Maritato, Carla d’Aloisio, Emanuele De Rose, Giuseppe Matano, Ester Ada Vita Sciplino.

Così deciso in Roma, nella adunanza camerale, il 20 febbraio 2019.

Depositato in Cancelleria il 18 luglio 2019

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA