Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 19195 del 21/09/2011

Cassazione civile sez. II, 21/09/2011, (ud. 09/06/2011, dep. 21/09/2011), n.19195

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. PETITTI Stefano – Presidente –

Dott. PARZIALE Ippolisto – rel. Consigliere –

Dott. D’ASCOLA Pasquale – Consigliere –

Dott. GIUSTI Alberto – Consigliere –

Dott. CARRATO Aldo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 20496-2009 proposto da:

CURATELA DEL FALLIMENTO COMPAGNIA BITUMI SRL – COBI SRL (OMISSIS)

in persona del Curatore, elettivamente 2 domiciliata in ROMA, presso

la CORTE DI CASSAZIONE, rappresentata e difesa dall’avv. VIRGINTINO

EMMANUELE, giusto mandato in calce al ricorso;

– ricorrente –

contro

INGG. CARRIERO & BALDI SPA, COMUNE DI MODUGNO, C.U.,

ENEL

SPA, ANAS SPA;

– intimati –

avverso la sentenza n. 3649/2008 della CORTE D’APPELLO di ROMA del

20.6.08, depositata il 22/09/2008;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

09/06/2011 dal Consigliere Relatore Dott. IPPOLISTO PARZIALE.

E’ presente il Procuratore Generale in persona del Dott. MAURIZIO

VELARCI.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Parte ricorrente ha proposto ricorso per cassazione avverso il provvedimento suindicato.

Le parti intimate non hanno svolto attività difensiva in questa sede. Attivata la procedura ex art. 375 c.p.c., il consigliere relatore delegato ha depositato relazione con la quale rileva che debba provvedersi al rinnovo delle notifiche all’ANAS e al Comune di MODUGNO, perchè non andate a buon fine.

La relazione è stata comunicata al Pubblico Ministero e notificata ai difensori delle parti costituite.

Il collegio dispone il rinnovo delle notifiche alle parti suindicate e rileva che non emergono elementi derisori tali da giustificare una decisione in camera di consiglio.

P.Q.M.

La Corte dispone il rinnovo delle notifiche all’ANAS e al Comune di MODUGNO con termine per l’adempimento di 60 giorni dalla comunicazione. Rinvia a nuovo ruolo, mandando alla cancelleria di trasmettere gli atti alla Seconda Sezione per la trattazione in pubblica udienza.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 9 giugno 2011.

Depositato in Cancelleria il 21 settembre 2011

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA