Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 1892 del 29/01/2014


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 1 Num. 1892 Anno 2014
Presidente: RORDORF RENATO
Relatore: SCALDAFERRI ANDREA

ORDINANZA

sul ricorso 3846-2008 proposto da:

Data pubblicazione: 29/01/2014

/44.41/
SACCO S.R.L.

(p.i. 03845010283), in persona del

legale rappresentante pro tempore, elettivamente
domiciliata in ROMA, VIA TACITO 41, presso
l’avvocato PATTI SALVATORE, che la rappresenta e
difende unitamente agli avvocati DONES CORRADO
MARIA, DELLE MONACHE STEFANO, BELLONI PRESUTTI GIAN
PAOLO, giusta procura in calce al ricorso;
– ricorrente contro

ASSOCIAZIONE DEL COMMERCIO DEL TURISMO DEI SERVIZI E
DELLE P.M.I.,

nonchè IMPRESA INDIVIDUALE GEMO

P

I

LIVIANA, IL PANIFICIO DI CRISTOFANI A. E F. S.R.L.,
in persona dei rispettivi legali rappresentanti pro
tempore, e CRISTOFANI ANTONIO, in proprio e nella
qualità di Presidente dell’ASSOCIAZIONE PROVINCIALE
PANIFICATORI-CONFCOMMERCIO VICENZA, elettivamente

l’avvocato PALLOTTINO ALESSANDRO, che li rappresenta
e difende, giusta procure a margine del
controricorso;
– controricorrenti contro

PROCURA GENERALE DELLA REPUBBLICA DI VENEZIA,
REGIONE VENETO COMMISSIONE REGIONALE PER
L’ARTIGIANATO, IMPRESA INDIVIDUALE PANIFICIO MENARDI
ROBERTO;
– intimati

avverso il decreto della CORTE D’APPELLO di VENEZIA,
depositato il 21/11/20071K.2.0 8 9

etC-1

udita la relazione della causa svolta nella pubblica

domiciliati in ROMA, VIA OSLAVIA 12, presso

udienza del 13/11/2013 dal Consigliere Dott. ANDREA
SCALDAFERRI;
udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore
Generale Dott. SERGIO DEL CORE che ha concluso per
l’estinzione per rinuncia.

2

In fatto e in diritto
La Sacco s.r.l. proponeva ricorso straordinario per
cassazione avverso il decreto della Corte d’appello di
Venezia indicato in epigrafe, che aveva rigettato il

Tribunale di Venezia del 27 aprile 2007 con il quale, in
accoglimento della

sensi

opposizione proposta ai

dell’art.7 L.n.443/1985 dall’Associazione del commercio,
turismo, servizi e p.m.i. di Vicenza, dall’impresa Gemo
Liviana, dalla s.r.l. Il panificio di Cristofani A. e

F.,

dall’Associazione Provinciale Panificatori-Confcommercio
Vicenza e dall’impresa Panificio Menardi Roberto avverso
il provvedimento della Commissione regionale per
l’artigianato della Regione Veneto che aveva respinto il
ricorso da essi proposto in via amministrativa contro
5

l’iscrizione della Sacco s.r.l. all’albo provinciale
delle imprese artigiane, era stata disposta la
cancellazione della società stessa dall’albo.
Al ricorso resistevano con controricorso gli originari
opponenti.
Nelle more la ricorrente, con atto sottoscritto in data 5
novembre 2013, dichiarava di rinunciare al ricorso, con
compensazione delle spese; con dichiarazionen in calce
all’atto stesso, il difensore dei resistenti, avvalendosi

3

gravame proposto dalla ricorrente avverso il decreto del

dei poteri conferitigli con la procura speciale
rilasciata a margine del controricorso, ha aderito alla
rinuncia.
All’udienza odierna, il P.G. ha chiesto dichiararsi

Poiché dunque tale atto di rinuncia risulta regolarmente
formato, tempestivo e regolarmente comunicato alla
controparte costituita, che ha peraltro espresso
adesione, deve dichiararsi l’estinzione del processo ai
sensi dell’art.391 c.p.c., senza provvedere sulle spese.
P.Q.M.
La Corte dichiara estinto il processo per intervenuta
rinuncia.
Roma, 13 nevembre 2013

l’estinzione del processo.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA