Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 18893 del 17/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 18893 Anno 2018
Presidente: MANNA FELICE
Relatore: ORICCHIO ANTONIO

ORDINANZA INTERLOCUTORIA
SUI ricorso) 11014-2017 proposto da:
)VAN( VR VI ‘,SI lii N, elettivamente domiciliato in ROMA, VIA
TI BUI i ,O 10, presso lo studio dell’avvocato MARIA VITTORIA
rappresentato e difeso dall’avvocato MARCO
h,: ■ /}IN I;

– ricorrente contro
\I1 NISlI ,1ZO 1)11,LA GIUSTIZIA 8018440587, AGENZIA
Ai’, I :NTRATI 1 DIRI ON Il PROVINO Al i’,

TRILSIE.,

– Intimati avverso [‘ordinanza del TRIBUNA) i 1 di TRII ISIi 1, depositata il
17/03/2017;

Data pubblicazione: 17/07/2018

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 18/04/2018 dal Consigliere

Dott.

ANTONIO

( ) 11C,Cl1 1 0 .

ci”

Rw. 2017 n. 11014 sez. M2 ud. 18-04-2018
-2-

Rilevato che :
è stata impugnata da Jovanovic Veselin l’ordinanza ex art.
702-ter c.p.c. del Tribunale di Trieste del 17.3.2017 ( R.G.
n. 3806/2016) con ricorso fondato su un motivo.
Il ricorso non è resistito con controricorso della

parte

Giova, anche al fine di una migliore comprensione della
fattispecie in giudizio, riepilogare , in breve e tenuto conto
del tipo di decisione da adottare, quanto segue.
La gravata decisione rigettava l’opposizione proposta
dall’odierna ricorrente avverso il decreto del Giudice di pace
di Trieste del 27 ottobre 2016, con il quale veniva dichiarata
inammissibile la richiesta di ammissione al gratuito
patrocinio, già rigettata dal locale C.O.A..

Considerato che :
1.- Col motivo del ricorso si censura il vizio di violazione e
falsa applicazione degli artt. 74 e 75 D.P.R. 30.5.2002 n.
115ai sensi dell’art. 360, n. 3 c.p.c..
Parte ricorrente

deduce l’illegittimità

della gravata

ordinanza.
Quest’ultima aveva

ritenuto che l’espressa previsione

legale della necessità di difesa tecnica non può assurgere a
condizione unica di ammissibilità al beneficio de quo, né la
mancanza di una previsione di tale genere può ritenersi
elemento viziante della procedura e della normativa di

intimata.

ammissione al gratuito patrocinio ovvero di invalidità dei
gravato provvedimento.
Stante la controvertibilità della questione attinente, nella
sostanza, alla inclusione o meno della volontaria
giurisdizione fra i procedimenti per i quali va assicurato il

carattere nomofilattìco.
Tanto anche alla stregua di altro precedente di questa Corte
( Cass. n. 30069/2017) e dovendosi ritenere che, allo stato,
manca l’evidenza decisoria.
2.- Per le considerazioni innanzi svolte appare opportuno
rimettere, con ordinanza interlocutoria, la decisione alla
pubblica udienza.
P.Q.M.
La Corte
Rimette la causa alla pubblica udienza.
Così deciso nella Camera di Consiglio della Seconda
Sezione Civile della Corte Suprema di Cassazione il
18 aprile 2018.

patrocinio a spese dello Stato la questione stessa appare di

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA