Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 18797 del 16/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 18797 Anno 2018
Presidente: GENOVESE FRANCESCO ANTONIO
Relatore: MARULLI MARCO

Data pubblicazione: 16/07/2018

ORDINANZA
sul ricorso 8385-2017 proposto da:
INIMOBII 1 A RI ST11,1,2\ SIRl„ in persona del legale rappresentante
pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA V1T1DRIO
ARMINJON 5, presso lo studio dell’avvocato PIVRGIORGIO
G i\131Z1 I l I, rappresentata e difesa dall’avvocato ADOLF0 RUSSO;

FUSCO

elettivamente domiciliato in

ricorrente

Ro:\1,

S15T1N A 48, presso lo studio dell’avvocato AN1)R

[

Rl JSSO,

rappresentato e difeso dall’avvocato C \ R1,0 D’AMICO;
‘l

– controricorrente –

(

ge53

avverso la sentenza n. 176/2017 della CORTE D’A PII Th1,0 di
NA13 01,1, depositata il 19/01/2Q17;
udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 05/06/2018 dal Consigliere Dott. MARCO lARU1 1.

RITENUTO IN FATTO

incorporante la s.r.l. FRAB Costruzioni chiede che sia cassata la
sentenza epigrafata — con cui la Corte d’Appello di Napoli ne ha
respinto il gravame avverso la decisione di rigetto della domanda di
risoluzione per inadempimento della controparte del contratto di
associazione in partecipazione intercorso con Fuse° \ndrea — sul
rilievo 1) della violazione degli art. 1453 e 2697 cod. civ. poiché il
decidente d’appello, contravvenendo all’arresto di SS.UU. 13533/2001
avrebbe accollato ad essa appellante la prova dell’inadempimento della
controparte; 2) la violazione degli arti. 112 e 132 cod. proc. civ. e degli
artt. 24 e 11 Cost. poiché il decidente avrebbe rigettato il proposto
gravame con motivazione apparente; 3) la violazione dell’art. 112 cod.
proc. civ. poiché il decidente avrebbe omesso di pronunciarsi sulle
domande e sulle specifiche eccezioni sollevate da essa appellante; 4)
l’omesso esame di un fatto decisivo poiché il decidente avrebbe
omesso di esaminare i fatti storici 5( )t alla vicenda.
Resiste al proposto gravame il Piisco con controricorso. Iemoria della
ricorrente ex art. 380-bis cod. proc. civ.

CONSIDERATO IN DIRITTO
2. Il primo motivo e inammissibile poiché non coglie la ratio della
decisione.
Contrariamente a cluanto con esso allegato, il giudice d’appello,
attenendosi esattamente al coniando nomofilattico, che onera l’attore
che agisce, tra l’altro, per la risoluzione del contratto solo della prova
Ric. 2017 n. 08385 sez. M1 – ud. 05-06-2018
-2-

• Con il ricorso in atti la s.r.l. Immobiliare Stella nella sua veste di

della fonte negoziale o legale del suo diritto, ha respinto la domanda in
ragione della, riscontrata careru4a probatoria nella, specie di detto ,
presupposto, dal momento che le obbligazioni assunte dal lusco
«risultano essere estremamente generiche, sia sotto il profilo della
collaborazione tecnica sia sotto il profilo dei rapporti sociali al fine di

«l’assenza di specifici fini C compiti caratterizzanti le obbligazioni del
lusco ha reso estremamente difficoltoso l’accertamento delle
lamentate violazioni» addebitate al medesimo.
3. Il secondo motivo è del pari infondato, poiché, posto che il vizio
denunciato è notoriamente ravvisabile ove il decidente ometta di
indicare gli elementi da cui ha tratto il proprio convincimento) ovvero li
indichi senza un’approfondita loro disamina logica e giuridica,
rendendo, in tal modo, impossibile ogni controllo sull’esattezza e sulla
logicità del suo ragionamento (Cass., Sez. VI-V, 7/04/2017, n. 9105),
nella specie, come consta dal rigetto del primo motivo, esso si rivela
del tutto insussistente.
4. 11 terzo motivo è infondato, poiché, posto che il vizio denunciato è
notoriamente ravvisabile quanto vi sia omissione di qualsiasi decisione
su di un capo di domanda, intendendosi per capo di domanda ogni
richiesta delle parti diretta ad ottenere l’attuazione in concreto della
volontà di legge che garantisca un bene all’attore o al convenuto e, in
genere, ogni istanza che abbia un contenuto concreto formulato in
conclusione specifica, sulla quale deve essere emessa pronuncia di
accoglimento o di rigetto (Cass., Sez. V1-V, 27/11/2017, n. 28308),
nella specie esso si rivela del tutto insussistente, dal momento che la
ricorrente lamenta solo l’omesso esame di elementi istruttori.
5. Il (parto motivo è inammissibile, poiché, fermo che il fatto decisivo,
nel senso preteso dall’art. 360, comma 1, n. 5, cod. proc. civ. è stato
Ric. 2017 n. 08385 sez. M1 – ud. 05-06-2018
-3-

reperire acquirenti», tanto che, come già divisato dal primo giudice,

esaminato dal decidente, il motivo è inteso a sollecitare la rinnovazione
del siudizio di fatto (perito in sede di, mento, non altkimenti
scrufinabile in questa sede se non nei limiti in cui sia ancora consentito
il sindacato di legittimità sulla motivazione.
6. il ricorso va dunque respinto con ovvio riflesso di spese.

d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115.
PQM
Respinge il ricorso e condanna parte ricorrente al pagamento delle
spese del presente giudizio che liquida in euro 5100,00, di cui euro
100,00 per esborsi, oltre al 15% per spese generali ed accessori di
legge.
Ai sensi del dell’art. 13, comma 1-quater d.P.R.. 30 maggio 2002, n. 115
dichiara la sussistenza dei presupposti per il versamento da parte della
ricorrente dell’ulteriore importo a titolo di contributo unificato pari a
quello dovuto per il ricorso.
Cosi deciso in Roma nella camera di consiglio della V1-I sezione civile
il giorno 5.6.2018.

Ricorrono le condizioni per l’applicazione dell’art. 13, comma 1-cater

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA