Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 18760 del 13/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 18760 Anno 2018
Presidente: D’ASCOLA PASQUALE
Relatore: CARRATO ALDO

ORDINANZA INTERLOCUTORIA
sul ricorso 16159-2017 proposto da:
LUSI EMILIANA, elettivamente domiciliata in ROMA, PIAZZA
CAVOUR, presso la CORTE DI CASSAZIONE, rappresentata e
difesa dall’avvocato MARIA PINA BENEDETTI; – ricorrente –

contro
MINISTERO DELLA GIUSTIZIA;

– intimato –

avverso il provvedimento del TRIBUNALE di LANCIANO,
depositato il 24/5/2017;
udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 15/6/2018 dal Consigliere Dott. ALDO CARRATO;
letta la memoria depositata ai sensi dell’art. 380-bis, comma 2, c.p.c.
nell’interesse della ricorrente;
considerato che, alla stregua di una rivalutazione più adeguata dei
termini della proposta formulata dal relatore in virtù dello stesso art.
380-bis c.p.c. (con riferimento alla ravvisata sussistenza di una

Data pubblicazione: 13/07/2018

possibile manifesta infondatezza di entrambi i motivi di ricorso avuto
riguardo all’art. 375, comma 1, n. 5) c.p.c.), si profila opportuno
approfondire sia l’aspetto pregiudiziale della individuazione
dell’attribuzione tabellare (in seno a questa Corte, se, cioè, di spettanza
delle Sezioni civili o di quelle penali) della cognizione del formulato

prospettata con il ricorso stesso in ordine alla determinazione, in tema
di patrocinio dei non abbienti, dell’importo delle spese che l’imputato è
tenuto a pagare al difensore della parte civile ammessa al gratuito
patrocinio (sulla quale non emerge la formazione di un uniforme
orientamento della giurisprudenza di questa Corte);
ritenuto, pertanto, che sussistono le condizioni per la rimessione della
trattazione della causa alla pubblica udienza della Seconda Sezione
civile;
visto l’art. 380-bis, comma 3, c.p.c.,
DISPONE
la rimessione della causa alla pubblica udienza della Seconda Sezione
civile.

Così deciso in Roma, nella camera di consiglio della VI-2 Sezione
civile della Corte di cassazione, in data 15 giugno 2018.
Il Presidente
Dott. Pasquale D’Ascola

ricorso sia, propriamente, la peculiarità della specifica questione

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA