Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 18727 del 13/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 1 Num. 18727 Anno 2018
Presidente: DIDONE ANTONIO
Relatore: CENICCOLA ALDO

sul ricorso n. 6767\2013 proposto da
CONIGLIONE Anna (CNGNNA61B48L049M) rapp.ta e difesa per procura
in calce al ricorso dall’avv. Luigi Fioretti con il quale elettivamente
domicilia in Roma alla v. Arno n. 88 presso lo studio dell’avv. Filippo
Ungari Trasatti
– ricorrente contro
FALLIMENTO S.E.I.C.O. s.r.l. (CF 00180880593) in persona del curatore
avv. Roberto Maggiore, rapp.to e difeso per procura in calce al
controricorso dall’avv. Arnaldo Falconi con il quale elettivamente
domicilia in Roma alla v. Bertoloni n. 44/46 presso lo studio dell’avv.
Fabrizio Ravidà
– controricorrente –

avverso la sentenza n. 4543/2012 depositata in data 20.9.2012 dalla
Corte di Appello di Roma;

Data pubblicazione: 13/07/2018

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del giorno
28 marzo 2018 dal relatore dr. Aldo Ceniccola.

Rilevato che:
con sentenza del 20.9.2012 la Corte di Appello di Roma accoglieva la
domanda di revocazione proposta dal Fallimento Seico s.r.l. avverso la

avverso la sentenza n. 2026/03 emessa dal Tribunale di Latina;
ha proposto ricorso per cassazione Coniglione Anna al fine di far valere
tre motivi di impugnazione; resiste la curatela del fallimento mediante
controricorso.

Considerato che:
con memoria ritualmente depositata e sottoscritta dalla parte, la
ricorrente ha dichiarato di rinunciare al ricorso e la rinuncia è stata
accettata dal controricorrente;
ricorrono pertanto le condizioni per dichiarare l’estinzione del presente
giudizio di cassazione; è escluso il raddoppio del contributo (dovuto solo
in caso di rigetto o declaratoria di inammissibilità).

P.Q.M.
La Corte dichiara estinto il giudizio; nulla per le spese.
Così deciso in Roma nella camera di consiglio del 28 marzo 2018.

sentenza n. 2856/10 e respingeva l’appello proposto da Coniglione Anna

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA