Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 18622 del 13/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 18622 Anno 2018
Presidente: GENOVESE FRANCESCO ANTONIO
Relatore: MARULLI MARCO

ORDINANZA
sul ricorso per conflitto di competenza, iscritto al n. 6828/2018 RG.,
sollevato dal Tribunale di Aosta con ordinanza dd 19/02/2018 nel
procedimento vertente tra MORA] i S DIAZ JUNIOR RA1AI’,1„ da
una parte, e PRI I DI Dll R ‘,G1ON I V.A1,1,1, D’AOSTA,
dall’altra, ed iscritto al n. 201/2018 R.( ;. di quell’Ufficio;
udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 05/06/2018 dal Consigliere Dott. MARCO NIARIA Ai;
• ,
• ,
lette le conclusioni scritte del Pubblico Ministero, in persona del
Sostituto Procuratore Generale N1

CARDINO, che chiede

che Codesta Suprema Corte voglia rigettare il regolamento di ufficio,
dichiarando competente il Tribunale di Aosta e assumendo i
provvedimenti di cui all’alt 49 comma 2 c.p.c.

—6?

Data pubblicazione: 13/07/2018

RITENUTO IN FATTO
1. Con l’aglinanza in atti il ‘Wbunale di …1osta 1kt sollevato conflitto
negativo di competenza nei confronti del Giudice di Pace di Aosta che,
adito da Morales Diaz ai fini di opporre il decreto di espulsione
adottato nei suoi confronti dal Presidente della Regione Valle d’Aosta,

2-bis, 1. 12 novembre 2004, n. 241 pendendo avanti al Tribunale di
Aosta il giudizio relativo alla richiesta dell’opponente di permesso di
soggiorno per motivi familiari.
Nel sollevare il predetto conflitto il giudice a quo ha richiamato il
disposto dell’art. 18, comma 2, digs. 1° settembre 2011, n. 150 e la
salvezza in punto di “criteri di competenza” figurante nell’art. 54,
comma 4, lett. s), 1. 18 giugno 2009, n. 69, da intendersi nel senso che il
legislatore intendesse far salvi i principi generali in tema di competenza
e non le singole competenze previste dalle singole disposizioni di legge,
diversamente dovendo ritenersi che il legislatore avrebbe statuito che
«restano ferme le competenze e non i criteri di competenza».
Il P.M. ha concluso ai sensi dell’art. 380-ter cod. proc. civ. per il rigetto
del proposto regolamento.

CONSIDERATO IN DIRITTO
2. La competenza va regolata in favore del Tribunale di ;\osta.
3. In tal senso ciuesta Corte, in relazione ad analoga vicenda, ha già
avuto occasione di affermare — sul rilievo che il D.1,. 14 settembre
2004, n. 241, art. 1, convertito, con modificazioni, in l 12 novembre
2004, n. 271, dopo avere disposto, con il comma 2, la sostituzione
della competenza del tribunale in composizione monocratica prevista
nel D.Lgs. n. 286 del 1998, art. 13, con quella del giudice di pace,
prevede, al comma 2-bis, che “rimane ferma la competenza del
tribunale in composizione monocratica e del tribunale per i minorenni
Ric. 2018 n. 06828 sez. M1 – ud. 05-06-2018
-2-

aveva ricusato la propria competenza in applicazione dell’art. 1, comma

ai sensi del D.l.gs. 25 luglio 1998, n. 286, art. 30, comma 6 e art. 31,
coiema 3 e successive,modificazioni — cly la collocazione stematica
della norma innanzi trascritta — che segue la modificazione della
competenza introdotta per tutti i ricorsi disciplinati dal D.Lgs. n. 286
del 1998, art. 13 – rende insostenibile l’interpretazione accolta dal

competenza del Tribunale in composizione monocratica soltanto per i
procedimenti di convalida dei provvedimenti di trattenimento) e di
accompagnamento alla frontiera e non anche per le impugnazioni
contro i provvedimenti di espulsione, la cui disciplina è contenuta
nell’art. 13 cit. (Cass., Sez. I, 18/06/2010, n. 14849).
3. Né a questa conclusione si oppone, sul presupposto che l’art. 18
attribuisce la competenza in materia di opposizione ai provvedimenti
di espulsione al giudice di pace, alla stregua della salvezza dei criteri di
competenza decretata dall’art. 54, giacché seguendo la traccia di un
interpretazione costituzionalmente orientata dell’art. 18 è da credere,
che contrariamente alla distinzione operata dal Tribunale tra
“competenze” e “criteri di competenza”, il legislatore delegato abbia
inteso far salva la vis allradizia in favore della competenza del Tribunale
ed abbia inteso concentrare la cognizione dei provvedimenti incidenti
sul diritto all’unità familiare presso il medesimo organo giudicante.
4. 1,a richiesta va perciò respinta e va dichiarata la competenza del
Tribunale di \osta. .
PQN1
Respinge la richiesta e dichiara la competenza del Tribunale di Aosta.
Cosi deciso in Roma nella camera di consiglio della V1-1 sezione civile
il giorno 5.6.2018.

Dott. Francesco Anto
Ric. 2018 n. 06828 sez. M1 – ud. 05-06-2018
-3-

Tribunale, secondo la quale il legislatore avrebbe mantenuto) la

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA