Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 18449 del 06/08/2010

Cassazione civile sez. trib., 06/08/2010, (ud. 09/06/2010, dep. 06/08/2010), n.18449

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TRIBUTARIA

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. LUPI Fernando – Presidente –

Dott. CAPPABIANCA Aurelio – Consigliere –

Dott. D’ALESSANDRO Paolo – Consigliere –

Dott. IACOBELLIS Marcello – rel. Consigliere –

Dott. DI BLASI Antonino – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

Agenzia delle Entrate, in persona del legale rapp.te pro tempore,

domiciliata in Roma, via dei Portoghesi n. 12, presso l’Avvocatura

Generale dello Stato che lo rappresenta e difende per legge;

– ricorrente –

contro

C.C. e P.R., nella qualità di esercenti la

potestà sul minore C.L.;

– intimati –

per la cassazione della sentenza della Commissione Tributaria

Regionale dell’Umbria n. 92/2008/03 depositata il 13/11/2008;

Udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

giorno 9/6/2010 dal Consigliere Relatore Dott. Marcello Iacobellis;

viste le richieste del P.M., in persona del Sostituto Procuratore

Generale, Dott. IANNELLI Mario, che ha concluso aderendo alla

relazione.

 

Fatto

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

La controversia promossa da C.C. e P.R. contro l’Agenzia delle Entrate è stata definita con la decisione in epigrafe, recante l’accoglimento dell’appello proposto dai contribuenti contro la sentenza della CTP di Perugia n. 90/7/2007 che aveva accolto il ricorso dei contribuenti avverso l’avviso di liquidazione n. (OMISSIS) Registro. La CTR escludeva che l’abitazione in questione avesse le caratteristiche “di lusso” escludendo dal computo la superficie del piano seminterrato e della soffitta, che non raggiungevano l’altezza minima prevista dal regolamento edilizio per essere destinate ad abitazione . Il ricorso proposto si articola in unico motivo. Nessuna attività difensiva è stata svolta dall’intimata. Il relatore ha depositato relazione ex art. 380 bis c.p.c.. Il presidente ha fissato l’udienza del 9/6/2010 per l’adunanza della Corte in Camera di Consiglio. Il P.G. ha concluso aderendo alla relazione.

Diritto

MOTIVI DELLA DECISIONE

Assume la ricorrente la insufficiente e contraddittoria motivazione circa un punto decisivo della controversia. La decisione non terrebbe conto delle deduzioni dell’ufficio e della relazione della C.t.u., e contrasterebbe con la documentazione catastale.

Il motivo di ricorso è inammissibile in quanto tendente a contestare la erronea applicazione di una norma di diritto da parte della CTR, laddove si contesta che la stessa avrebbe determinato in concreto la superficie dell’immobile tenendo conto della situazione del fabbricato ai fini urbanistici, senza dare rilievo alle modalità di godimento dei locali da parte del proprietario.

La censura è comunque infondata in quanto nel ragionamento del giudice di merito, quale risulta dalla sentenza, non è riscontrabile una obiettiva deficienza del criterio logico che lo ha condotto alla formazione del proprio convincimento; nè le ragioni poste a fondamento della decisione risultano sostanzialmente contrastanti in guisa da elidersi a vicenda e da non consentire l’individuazione della “ratio decidendi”, e cioè l’identificazione del procedimento logico – giuridico posto a base della decisione adottata.

Nulla per le spese in assenza di attività difensiva.

P.Q.M.

La Corte dichiara il ricorso inammissibile.

Così deciso in Roma, il 9 giugno 2010.

Depositato in Cancelleria il 6 agosto 2010

 

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA