Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 18330 del 06/08/2010

Cassazione civile sez. un., 06/08/2010, (ud. 22/06/2010, dep. 06/08/2010), n.18330

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CARBONE Vincenzo – Primo Presidente –

Dott. ELEFANTE Antonino – Presidente di sezione –

Dott. DI NANNI Luigi Francesc – Presidente di sezione –

Dott. PICONE Pasquale – Consigliere –

Dott. MAZZIOTTI DI CELSO Lucio – Consigliere –

Dott. SALVAGO Salvatore – Consigliere –

Dott. DI PALMA Salvatore – Consigliere –

Dott. AMOROSO Giovanni – Consigliere –

Dott. SPIRITO Angelo – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

sentenza

sul ricorso proposto da:

PROVINCIA DI NAPOLI DELL’ORDINE DEGLI AGOSTINIANI EREMITANI – ente

ecclesiastico proprietario e gestore del Centro Medico Psico-

Pedagogico di Noicattaro S. Agostino ((OMISSIS)), in persona del

procuratore speciale pro-tempore, elettivamente domiciliata in ROMA,

VIA COLA DI RIENZO 111, presso lo studio dell’avvocato GIANLUCA FERA,

rappresentata e difesa dall’avvocato CARBONE ROBERTO, per delega a

margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

GESTIONE e MANAGMENT SANITARIO G.S.M. S.R.L., CENTRO DI RIEDUCAZIONE

FUNZIONALE RIABILITA, AUSL (OMISSIS), REGIONE PUGLIA, AUREA SALUS

S.R.L.;

– intimati –

avverso la decisione n. 5244/2009 del CONSIGLIO DI STATO, depositata

il 07/09/2009;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

22/06/2010 dal Consigliere Dott. ANGELO SPIRITO;

udito l’Avvocato Roberto CARBONE;

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

CICCOLO Pasquale Paolo Maria, che ha concluso per l’inammissibilità

del ricorso.

 

Fatto

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

La Provincia di Napoli dell’Ordine degli Agostiniani Eremitani, quale ente ecclesiastico proprietario e gestore del Centro Medico Psico Pedagogico di Noicattaro, propone ricorso per cassazione avverso la sentenza con la quale il Consiglio di Stato, confermando la decisione del TAR, ha dichiarato inammissibile il suo ricorso avverso una serie di atti amministrativi, tra i quali la determinazione dirigenziale regionale recante “l’accreditamento istituzionale della Gestione e Management Sanitario s.r.l., gestore del Centro di riabilitazione “Padre Pio”.

Il ricorso per cassazione è svolto in due motivi. Non resiste la parte intimata.

Diritto

MOTIVI DELLA DECISIONE

La sentenza impugnata ha respinto l’appello della Provincia di Napoli dell’Ordine degli Agostiniani Eremitani avverso la sentenza dei TAR che aveva dichiarato inammissibile il ricorso. In particolare, la sentenza d’appello ha ritenuto la carenza in capo ai a Provincia ricorrente, relativamente alle censure in concreto mosse avverso i provvedimenti impugnati, sia di una posizione differenziata rispetto al quivis de populo, qualificabile in termini astratti di interesse legittimo, sia dell’interesse ad agire.

Il ricorso in esame prospetta sotto il profilo del “Diniego della giurisdizione” quello che in concreto costituisce un limite interno della giurisdizione del GA. Esso, pertanto, si manifesta inammissibile.

La mancata difesa della parte intimata esonera la Corte dal provvedere sulle spese del giudizio di cassazione.

P.Q.M.

La Corte dichiara inammissibile il ricorso.

Così deciso in Roma, il 22 giugno 2010.

Depositato in Cancelleria il 6 agosto 2010

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA