Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 18328 del 03/09/2020

Cassazione civile sez. VI, 03/09/2020, (ud. 17/06/2020, dep. 03/09/2020), n.18328

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCALDAFERRI Andrea – Presidente –

Dott. FERRO Massimo – Consigliere –

Dott. DI MARZIO Mauro – rel. Consigliere –

Dott. SCALIA Laura – Consigliere –

Dott. CAMPESE Eduardo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso per conflitto di competenza, iscritto al n. R.G.

24152/2019 sollevato dal Tribunale di Avellino con ordinanza n. RG.

104/2019 del 19/07/2019 nel procedimento vertente tra:

D.C.D. da una parte;

P.A. dall’altra;

– ricorrenti –

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 17/06/2020 dal Consigliere Relatore Dott. DI MARZIO

MAURO;

lette le conclusioni scritte del PUBBLICO MINISTERO in persona del

SOSTITUTO PROCURATORE GENERALE DOTT.SSA DE RENZIS LUISA che visti

gli artt. 42 e 380 ter c.p.c. chiede alla Corte di Cassazione, di

accogliere l’istanza di regolamento di competenza sollevata dal

tribunale ordinario di Avellino e per l’effetto di cessare

l’impugnato decreto, con declaratoria di competenza del Tribunale

per i Minorenni di Napoli.

 

Fatto

RILEVATO

CHE:

Il Tribunale di Avellino richiede regolamento di competenza avverso ordinanza del 14 maggio 2019 con cui il Tribunale per i minorenni di Napoli ha dichiarato la propria incompetenza funzionale sulla domanda proposta da D.C.D. nei confronti di P.A., volta alla declaratoria di decadenza dalla potestà genitoriale sul figlio minore D.C.L., nato dalla loro relazione non coniugale, incompetenza determinata, secondo il giudice partenopeo, dalla successiva proposizione, dinanzi al Tribunale di Avellino, di una domanda della P. avente ad oggetto l’affidamento del figlio minore medesimo.

D.C.D. e P.A. non svolgono difese in questa sede.

Il Procuratore Generale ha concluso per l’accoglimento della richiesta di regolamento e dunque per la dichiarazione della competenza del Tribunale per i minorenni di Napoli.

Diritto

CONSIDERATO

CHE:

Il Tribunale di Avellino pone a fondamento della richiesta di regolamento la giurisprudenza di questa Corte secondo cui il Tribunale per i minorenni resta competente a conoscere della domanda diretta ad ottenere la declaratoria di decadenza o la limitazione della potestà dei genitori, ancorchè nel corso del giudizio sia stata proposta dinanzi al Tribunale ordinario successiva domanda relativa all’affidamento dei figli minori.

RITENUTO CHE:

Il regolamento va risolto in applicazione del ribadito principio secondo cui: “Ai sensi dell’art. 38 disp. att. c.c. come novellato dalla L. 10 dicembre 2012, n. 219, art. 3, il Tribunale per i minorenni resta competente a conoscere della domanda diretta ad ottenere la declaratoria di decadenza o la limitazione della potestà dei genitori ancorchè, nel corso del giudizio, sia stata proposta, innanzi al Tribunale ordinario, domanda di separazione personale dei coniugi o di divorzio” (Cass. 31 luglio 2018, n. 20202; Cass. 12 febbraio 2015, n. 2833), principio da applicarsi anche nell’ipotesi in cui il secondo giudizio abbia ad oggetto il solo affidamento del minore (v. Cass. 19 maggio 2016, n. 10365).

Va pertanto dichiarata la competenza del Tribunale per i minorenni di Napoli.

Il carattere officioso del regolamento rende insussistenti i presupposti per la statuizione sulle spese.

P.Q.M.

dichiara la competenza del Tribunale per i minorenni di Napoli.

Così deciso in Roma, il 17 giugno 2020.

Depositato in Cancelleria il 3 settembre 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA