Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 18015 del 21/07/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. II, 21/07/2017, (ud. 13/06/2017, dep.21/07/2017),  n. 18015

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MAZZACANE Vincenzo – Presidente –

Dott. ORILIA Lorenzo – Consigliere –

Dott. GIUSTI Alberto – Consigliere –

Dott. SABATO Raffaele – rel. Consigliere –

Dott. CORTESI Francesco – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 23629/2013 proposto da:

CONDOMINIO (OMISSIS) – (OMISSIS), elettivamente domiciliato in ROMA,

VIA GREGORIO VII 133, presso lo studio dell’avvocato RAFFAELE

ROTONDARO, rappresentato e difeso dall’avvocato ANTONIO TITOLO;

– ricorrente –

contro

CONDOMINIO (OMISSIS), C.G., L.S.,

E.M.E., S.S., D.C., ER.AL.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 823/2013 della CORTE D’APPELLO di NAPOLI,

depositata il 07/03/2013;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

13/06/2017 dal Consigliere Dott. RAFFAELE SABATO.

Fatto

RILEVATO IN FATTO

che:

con sentenza depositata il 07/03/2013 la corte d’appello di Napoli ha dichiarato inammissibile l’appello proposto dal condominio dello stabile in (OMISSIS) nei confronti del Condominio dei (OMISSIS) in (OMISSIS) e di altri avverso ordinanza, emessa ai sensi dell’art. 702 ter c.p.c., comma 6, con cui il Tribunale di Napoli ha annullato la Delib. Assembleare del primo condominio in data 21 settembre 2009;

avverso la suddetta sentenza propone ricorso per cassazione il condominio dello stabile in (OMISSIS), articolando cinque motivi di gravame; resiste con controricorso il condominio.

Diritto

CONSIDERATO IN FATTO

che:

sul tema della decorrenza del termine per appellare, ove sia stata pronunciata in udienza, ordinanza conclusiva di procedimento sommario di cognizione – che qui viene in rilievo – si attende pronuncia delle sezioni unite di questa corte;

è comunque opportuna, in relazione alle questioni trattate, oltre che in attesa di detta decisione, rimessione alla pubblica udienza di questa sezione.

PQM

 

La corte rimette il procedimento alla pubblica udienza, con trasmissione degli atti alla presidenza della sezione.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Seconda Civile, il 13 giugno 2017.

Depositato in Cancelleria il 21 luglio 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA